Alternative a Megaupload: i 10 principali siti di file sharing

25 gen 2012 · News ed Eventi

La “notizia” del giorno, per quanto riguarda il web, è sicuramente la chiusura di Megaupload.
Il celebre sito di file sharing è stato infatti bloccato dall’FBI per la violazione del copyright (APPROFONDIMENTO E FOTO).
Un’azione, quella messa in pratica dalle autorità statunitensi, che ha portato anche a diversi arresti, tra i quali spicca quello dello stesso fondatore di Megaupload.
Alla diffusione della notizia, moltissimi utenti hanno letteralmente intasato la rete con numerosi commenti sull’episodio.
Anonymous, la nota rete di hacker ha inoltre attaccato diversi siti di enti governativi americani, oltre a quelli delle principali etichette discografiche, con un’offensiva denominata Operation Megaupload (VEDI COMUNICATO).
A tal proposito è stata anche segnalata la possibile riapertura di Megaupload attraverso un nuovo dominio (LINK E APPROFONDIMENTO).

Sul web, però, per ciò che concerne il file sharing, oltre a Megaupload esistono anche altre piattaforme che forniscono lo stesso tipo di servizio di condivisione di contenuti, e permettono quindi agli utenti di “caricare” file (musica, film e software).
Si tratta pertanto di siti molto simili a quello appena bloccato dall’FBI, anche per quanto concerne il loro funzionamento.
Tutte le piattaforme in questione forniscono agli utenti una data quantità (limitata) di “spazio” per l’upload di contenuti e file di vario tipo, oppure forniscono la possibilità di attivare abbonamenti “premium” per ottenere maggiore ampiezza oppure spazio illimitato.
Nella Galleria Fotografica del presente articolo è possibile visualizzare una lista delle 10 migliori alternative a Megaupload presenti in rete, con relativo link per accedervi.

Le immagini e i link dei principali siti di file sharing alternativi a Megaupload (chiuso dall’FBI) presenti sul web.

PianetaTech.it