Asus Eee Pad Transformer

25 mag 2011 · News ed Eventi

Il Transformer è un elegante tablet con processore dual core nVidia Tegra 2 che si “trasforma” in un funzionale netbook con tastiera.

 

 

1 Ibrido

Arriva finalmente sul mercato l’attesissimo Asus Eee Pad Transformer, una felice ibridazione tra un classico tablet e un netbook, con schermo touch da 10,1″ e sistema operativo Android HoneyComb.

Questo prodotto esclusivo si affianca ad altri simili, immessi sul mercato durante il secondo trimestre dell’anno. La particolarità di questa ibridazione è il non dover più scegliere, con le due soluzioni sempre disponibili, senza rinunciare a nulla: la portabilità del tablet e la versatilità del netbook.

L’Asus Eee Pad Transformer prevede unatastiera docking opzionale che si aggancia con un semplice gesto, trasformando in pochi istanti un classico tablet da 10,1″ in un comodo netbook, con l’innegabile vantaggio di poter contare su unadoppia batteria e una superiore dotazione di porte d’espansione. Il peso passa dai 680 gr del solo tablet a circa 1 Kg nella configurazione con tastiera, valori di tutto rispetto.

In ogni caso, qualunque sia la configurazione, tutte le funzioni sono sempre disponibili: navigazione Internet, intrattenimento multimediale, interfaccia avanzata, applicazioni personalizzate, doppia webcam, ecc. Tutto è a portata di mano, nell’Asus Eee Pad Transformer, con la tastiera che incrementa il comfort e la produttività quando si passa dalla semplice fruizione alla creazione di documenti o file multimediali.

Asus, inoltre, ha curato la costruzione, con solido rivestimento metallico dall’elegante finitura satinata e il retro del tablet con ricercato motivo a rilievo.

 

2 Multimedia

Il punto forte dell’Asus Eee Pad Transformer è senza dubbio la spiccata propensione multimediale. L’abbiamo verificata durante il lancio dell’innovativo prodotto, avvenuto in un evento del cosiddetto Fuori Salone del Mobile di MilanoRiprodurre filmati e fotografie è un’esperienza davvero piacevole, con lo schermo capace di visualizzare colori naturali e fedeli e con immagini nitide e brillanti.

Ottimo l’angolo di visione così come la fruizione dei contenuti in diverse condizioni di luce: lo schermo touchscreen retroilluminato a LED è di tipo IPS ha risoluzione di 1.280×800 pixel, raggiunge un angolo di 178°, oltre a promettere una grande robustezza e resistenza ai graffi grazie al vetro protettivo Corning Gorilla. Inoltre il sensore integrato adatta la luminosità secondo la luce ambientale, consentendo un apprezzabile comfort nella lettura di documenti o nella visualizzazione di contenuti multimediali.

Oltre all’occhio, anche l’orecchio vuole la sua parte: l’Asus Eee Pad Transformer non delude, con una più che buona riproduzione del suono, grazie agli speaker stereo certificati SRS Premium Sound con efficace effetto surround.

La riproduzione di gallerie fotografiche o video in alta definizione avviene senza tentennamenti, merito di ciò è il potente processore dual core nVidia Tegra 2, affiancato da 1 GB di memoria DDR2, che equipaggia il nuovo tablet Asus, sempre reattivo e immediato nelle risposte.

Siamo rimasti soddisfatti anche per quanto riguarda l’esperienza videoludica, per i cui risultati appaganti concorrono la potenza della CPU e la ricca dotazione di sensori, con accelerometro e giroscopioaffiancati da bussola elettronica e antenna GPS.

La navigazione Web è piacevole e intuitiva, con il sistema operativo Google Android 3.0 “HoneyComb” equipaggiato di browser con supporto ad Adobe Flash 10. Infine, l’Asus Eee Pad Transformer integra due webcam, una frontale da 1,2 megapixel frontale e un da 5 megapixel con autofocus. sul retro.

 

3 Tastiera ed espandibilità

Una volta agganciata la mobile docking, l’Asus Eee Pad Transformer passa a un livello superiore di fruibilità, con il comfort e precisione nella digitazione assicurato dalla tastiera a isola e dall’ampiotouchpad multigesture.

Con la tastiera collegata, inoltre, si dispone due porte USB 2.0 e uno slot per schede di memoria SD, in aggiunta a quanto già disponibile sul tablet: jack audio 2-in-1, mini-HDMI 1.3a per riprodurre contenuti Full HD su televisori compatibili, lettore schede di memoria microSD. Inoltre, in questa configurazione, lo schermo è richiudibile come un vero e proprio netbook.

Forse, il vantaggio più grande derivante dall’impiego della mobile docking è l’incremento dell’autonomiacomplessiva, che passa dalle nove ore e mezza garantite dal solo tablet a ben 16 ore consecutive (riproduzione continuata di video 720p e luminosità dello schermo a 60 nits).

 

4 Versioni e conclusioni

L’Asus Eee Pad Transformer vede il sistema operativo Android HoneyComb personalizzatocon un’interfaccia Asus Waveshare, per semplificare l’accesso alle applicazioni e ai servizi più interessanti.

Tra le varie app, meritano attenzione MyNet, per riprodurre in streaming contenuti multimediali su TV HD, PC desktop o altri dispositivi collegati wireless con protocollo DLNAMyLibrary, per acquistare e leggere libri, quotidiani e riviste;MyCloud, per fruire di contenuti musicali, video e file direttamente dalla Rete.

L’Asus Eee Pad Transformer sarà disponibile dalla fine di aprile nella configurazione iniziale, che prevede una capacità d’archiviazione di 16 GB, connettività Wi-Fi 802.11 b/g/n e Bluetooth 2.1, a un prezzo di 399 euro senza tastiera docking. Quest’ultima ha un prezzo di 149 euro se acquistata a parte mentre il pacchetto completo è venduto a 499 euro.

Seguirà circa un mese dopo la versione con modulo 3G, più interessante per il nostro Paese, che dovrebbe costare circa 100 euro in più a parità di configurazione/dotazione.

In sostanza, l’Asus Eee Pad Transformer è un tablet rivoluzionario che sorprende per la capacità di trasformarsi in netbook secondo le esigenze del momento, con la tastiera docking che garantisce una digitazione confortevole ampliando al contempo potenzialità e autonomia del dispositivo.

È un apprezzabile compagno per il tempo libero, il lavoro o lo studio, con una grande versatilità e unacostruzione curata, anche nel look.