Bello Google+, se si riesce a entrare

7 lug 2011 · Uncategorized

Il nuovo social network di Google, Google + promette d’essere molto interessante, ma, sebbene in fase di beta, sta dando un po’ troppi problemi a chi, benché invitato, provi a testarlo. Lo racconta il collega americano Paul Suarez, che ha recentemente scritto un divortante editoriale sulle sue disavventure con Google +, che qui riportiamo.

“Google + è impressionante. O – almeno – desumo che lo sia. Anche se ho avuto un invito ad aderire all’esperimento di social networking di Google da diversi giorni, ogni volta che tento di entrare nel servizio mi hanno detto ‘Abbiamo temporaneamente superato le nostre capacità. Riprova.’

Qualcosa come una Beta a numero chiuso può certamente generare chiacchiere, ma può anche escludere alcuni utenti potenziali. Non tutti saranno disposti a fare clic sullo stesso link più volte al giorno nella speranza di potere presto far parte della cerchia ristretta di Google. A quanto pare non sono il solo i cui tentativi di unirsi a Google+ non sono riusciti.

Diversi commentatori su CNET hanno segnalato difficoltà nel raggiungere nel servizio. Vic Gundotra, il resposnsabile del progeyyo Google+ ha annunciato sul sito, nel tardo mercoledì, che il ‘meccanismo di invito’ era stato chiuso a causa di una ‘domanda folle’.

Il gigante della ricerca non ha però voluto specificare che tipo di numeri meritano il titolo di ‘folli’. E’ stato ribadito in una dichiarazione a The Inquirer : “Non stiamo rendendo pubblici i numeri esatti sulle dimensioni del processo o sulle persone invitate, ma saranno coinvolti abbastanza tester da fornire informazioni complete su come le persone usano il prodotto”.

Google sta anche lavorando duramente per eliminare trucchi che generano inviti impropri, tra cui uno segnalato all’inizio della settimana scorsa dal collega di PCWorld Daniel Ionescu, che consentivano agli utenti, di nascosto, di aprirsi la strada nel servizio.

Chi ha la fortuna di accedere a Google+ sembra cantarne le lodi. Un altro collega, Mark Sullivan, ha scritto nove ragioni per cui la gente dovrebbe passare da Facebook a Google+. Preston Gralla, di Computerworld, sostiene il social di BigG rispetto a Facebook, dopo aver i suoi primi passi nel servizio.

Jeff Bunch, uno stratega digitale si è sbilanciato, dichiarando: ‘[E’ un] grande prodotto, dopo tanti fallimenti di Google in fatto di social’. L’interfaccia utente (a questo punto) è stata progettato “per lo più per persone esperte” o power user, invece che per l’utente medio di Internet.”

Avete avuto fortuna cercando di entrare in Google +? Avete qualche idea sul servizio? Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti.

PC World Online