Consumi, ecco il my supermarket sul web

13 lug 2011 · News ed Eventi

Prima la spesa virtuale, poi grazie alla geolocalizzazione il portale indicherà il punto vendita più conveniente

 

MILANO – In tempi di stangate e di rincari in tutti i settori della spesa degli italiani, dalle bollette ai trasporti, dalle assicurazioni agli alimentari, anche il web può dare una mano a cercare il risparmio, sorpassando la lettura dei volantini arrivati copiosi nella cassetta della posta. Unico nel campo dei supermercati, anche l’Italia ha da qualche mese il suo comparatore di prezzi della spesa. Che promette, a conti fatti in tasca al capofamiglia italiano, di far risparmiare in un anno il 15% del totale riuscendo a tenere per sé anche fino a mille euro.

 

UN SUPER RISPARMIO – Il sito italiano, Risparmiosuper.it è attivo da qualche mese ed è il primo del genere in Italia, nato dall’idea di due giovani cervelli italiani e vincitore, lo scorso anno, del concorso per nuove idee italiane indetto ogni anno dalla fondazione Mind the bridge. Casi vincenti e famosi per calcolare il proprio risparmio nel sacchetto della spesa si trovano altrove, per esempio in Gran Bretagna dove my Supermarket monitora e confronta i prezzi nelle grandi catene di supermercati britannici, da Tesco in giù. Per tutti vale la stessa trafila: ci si lascia geolocalizzare, dando al sito le nostre coordinate geografiche, e si inizia a mettere nel carrello virtuale la spesa per la settimana. Alla fine della scelta, il sito automaticamente indicherà quale è il rivenditore dove la spesa costa meno. E volendo, si potrà ordinarla direttamente online. Oppure scegliere sulla mappa il rivenditore a noi più vicino.

 

SPESA SOCIAL – È anche possibile collaborare ad aggiornare il sito di Risparmiosuper inserendo per esempio i prezzi trovati nel mercato vicino a casa, e dedicare un po’ di tempo a calcolare totale della spesa e risparmio, utilizzando i servizi e le statistiche del sito per creare la mappa delle proprie spese e valutarne l’impatto sulle finanze familiari. Se invece siamo certi che per quel dato prodotto non spenderemo più di un tot, potremo indicarlo al sistema che ci avvertirà dell’offerta migliore nelle vicinanze via e-mail o sms. Al momento in Italia Risparmiosuper aggiorna quotidianamente i prezzi di oltre 9mila punti vendita.

 

 

COMPARATORI – Quello della borsa della spesa alimentare è solo l’ultimo campo in cui i siti di comparazione prezzi iniziano a operare: alla ricerca – possibilmente in velocità – dell’offerta migliore online, l’utente può scegliere tra i comparatori di viaggi (su tutti, Trivago) di assicurazioni, di mutui, di telefonini e di prezzi della benzina, fino ai portali generalisti come Kelkoo o Twenga e Okprezzi, che propongono nello stesso luogo tutte le categorie merceologiche e il maggior numero di negozi sparsi sul territorio italiano.

 

 

 

http://www.corriere.it/economia/11_luglio_12/supermercato-commercio-comparatore_bc116532-ac89-11e0-96a7-7cc3952b9d04.shtml