5 consigli per lanciare la tua startup su Facebook

18 Feb 2012 · News ed Eventi

Nell’era della comunicazione i social network sono un pilastro importante per qualsiasi azienda, soprattutto se si tratta di una startup che muove i primi passi. Per guidare gli imprenditori nel labirinto di like e condivisioni, TechCrunch ha messo insieme gli utili consigli di Ryan Spoon, una delle teste pensanti di Polaris Venture.

Come spiega Spoon nella prima parte del suo post,  Facebook è una piattaforma molto promettente per qualsiasi tipo di business, ma per utilizzarlo al meglio è necessario adottare qualche piccolo accorgimento. Dopo tutto, è con delle persone in carne e ossa che ci si trova a che fare.

1) Interagite con chi vi segue
È la regola d’oro, quando siete su Facebook non state tenendo un monologo personale sulle meraviglie della vostra azienda. Infatti, la natura stessa dei social network prevede che si instauri un dialogo con le persone che seguono la pagina. C’è una grande differenza tra le aziende che pubblicano catene interminabili di aggiornamenti sui propri prodotti e chi, invece, prova a chiedere ai follower cosa ne pensano della nuova linea lanciata sul mercato.

Una comunicazione efficiente prevede di sfruttare tutte le funzioni offerte da Facebook: sondaggi, contenuti multimediali e condivisioni sono utilissimi per coinvolgere gli utenti nella conversazione e aumentare il numero di “like” e l’amplificazione dei propri messaggi. Su Dunkin Donuts, per esempio, gli amministratori della pagina aggiornano la foto del profilo inserendo quelle che vengono inviate dai loro follower.

2) Ottimizzate i vostri post
Una volta che la vostra pagina Facebook si riempirà di utenti, dovrete fare un ulteriore sforzo per mantenere viva la conversazione. In pratica, dovrete essere certi di fare tutto il possibile per far rientrare i vostri aggiornamenti all’interno dell’Rss feed del social network. Per arrivare a questo traguardo è necessario ottimizzare l’interazione con i follower. 

Per farlo è necessario puntare su Edgerank, l’algoritmo di Fb che indica quali contenuti verranno messi in evidenza. Per innescarlo, controllate le statistiche di fruizione della vostra pagina e provate a dedurre quali sono le scelte migliori in materia di timing (quando i follower sono più attivi), tipo degli aggiornamenti (post, status, foto, video, ecc) e frequenza (non siate troppo insistenti né lassisti). Una volta trovato il giusto mix sarete certi di non passare mai inosservati.

3) Personalizzate le inserzioni
Facebook permette di creare degli annunci pubblicitari mirati verso gli utenti. Sono uno strumento utilissimo per pubblicizzare la propria startup, ma vanno preparati con grande attenzione. Dato che il target deve essere deciso sulla base di dati demografici e indicatori molto specifici è bene assicurarsi di avere perfettamente chiaro il perché di ogni banner che finirà sul social network.

wired – Wired.it