Ricetta elettronica: fine sperimentazione, si parte in Val d’Aosta

11 Mar 2011 · News ed Eventi

La ricetta medica elettronica sostituirà entro l’anno quella cartacea. È quanto ha stabilito il Ministero dell’Economia con un decreto pubblicato sulla Gazzetta ufficiale di sabato 5 marzo.

La sperimentazione era partita dalla Valle d’Aosta, e sarà proprio questa regione, il 1 aprile, ad abbandonare il supporto cartaceo.

Seguiranno Emilia Romagna (dal 1 maggio), Molise, Piemonte, Campania, Abruzzo e Provincia autonoma di Bolzano (dal 1 luglio), Liguria e Calabria ( dal 1 settembre), Basilicata (dal 1 ottobre). Successivamente verrà stabilito un calendario per le restanti regioni.

A partire da queste date per i medici ci sarà l’obbligo di emettere almeno l’80% di ricette elettroniche ogni mese, pena l’inadempienza e le relative sanzioni. Per gli utenti invece, basterà munirsi di tessera sanitaria e di un codice fornito dal proprio medico per acquistare i farmaci. Al farmacista basterà inserire il codice all’interno del sistema telematico per reperire tutte le informazioni.

La digitalizzazione delle prescrizioni mediche gioverà molto alle casse delle Stato. La spesa farmaceutica nazionale verrà tagliata del 30%, per un risparmio annuo stimato in 2 miliardi di Euro, derivanti dall’eliminazione della carta (dagli 800 ai 900 milioni di euro) e da errori e sprechi in generale (1,2 miliardi di euro).

PianetaTech.it