Sindaco… per gioco!

26 Feb 2012 · News ed Eventi

La famosa frase di Andy Worhal recitava che in futuro tutti avrebbero avuto 15 minuti di successo, nel caso dei cittadini di Mazara del Vallo (Trapani) si parla invece di 15 minuti da primo cittadino.
E’ nato un gioco per cellulari Android e anche su Facebook che invita i cittadini a ripercorrere l’operato del sindaco Nicola Cristaldi, diventato ben presto famoso per aver trasformato l’aspetto della città piazzando gigantesche quartare (vasi di terracotta) da lui stesso decorati.
L’onorevole sindaco Nicola Cristaldi attuale sindaco di Mazara del Vallo, deputato regionale in Sicilia dal 1986 al 2001 e presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana dal 1996 al 2001 quando viene eletto Deputato alla Camera dove ricopriva  la carica di Capo della segreteria politica del Gruppo parlamentare nell’ultima legislatura, vanta una grande passione per la pittura e la scultura che non manca di dimostrare, piazzando le sue opere fra le strade del centro storico e periferia della sua città; una città per altro caratterizzata da un economia basata sulla pesca e attività marinare.
Degno di nota è il presepe esposto durante il periodo natalizio nella piazza centrale della città, dove accanto i personaggi tradizionali, si affiancava una quartara gigante dalle dimensioni di un fuoristrada.

 

L’intensa attività del primo cittadino ha inspirato la nascita del gioco “Cristaldi Quartars” , si tratta infatti della rivisitazione in chiave satirica del famoso gioco Puzzle Bubble dove in cima all’area di gioco rettangolare si trovano già posizionate delle piccole quartare colorate: il giocatore si divertirà dunque a direzionare un cannone che spara anch’esso piccole quartare di diversi colori e l’immagine caricaturale del primo cittadino si appresta a manovrare sapientemente il cannone, vince chi riesce a piazza pulita di tutte le quartare.
Il gioco rappresenta una nuova forma di satira politica; un genere letterario quello della satira, che nato ad opera del poeta latino Ennio continua ad assumere nuove forme: dagli articoli giornalistici passa alle vignette satiriche, per divenire genere preferito dai comici televisivi e in teatro.
La satira politica giunge dunque sotto forma di gioco-elettronico anche su Facebook, adesso difatti fare il sindaco è un gioco da ragazzi.

 

P.Ballatore