GIUSTIZIA: PIANO DIGITALIZZAZIONE, 92% UFFICI HA ADERITO

4 lug 2011 · News ed Eventi
Pubblicato Martedì, 28 Giugno 2011 – www.justicetv.it

Si é svolta il 24 giugno 2011 a Palazzo Chigi, la conferenza stampa di presentazione dei dati sulla digitalizzazione della giustizia. Renato Brunetta, Ministro per la Funzione Pubblica, ha presentato le prime stime:  a 100 giorni dal varo hanno aderito al piano di digitalizzazione 438 uffici giudiziari su 477, il 92% del totale. Forti dei risultati il Ministro della Giustizia Alfano ha dichiarato che il piano di digitalizzazione della giustizia «va avanti come previsto», «Il tutto – ha proseguito il Guardasigilli – è orientato a diminuire i tempi dei processi, a partire da quelli civili: vogliamo dotare il contenitore normativo di un contenuto tecnologico in grado di rendere applicabili le norme. Altri 34 uffici stanno formalizzando l’adesione».
Il piano del Governo sulla digitalizzazione prevede un investimento di 50 milioni di euro nei 477 uffici giudiziari italiani, “con la fornitura entro un anno di hardware e software, più la formazione, l’installazione e l’assistenza in modo da rendere operativa entro 18 mesi la digitalizzazione degli atti, dei pagamenti e delle notifiche on line, che sarà resa obbligatoria da un decreto del ministro della Giustizia che succederà al collega Alfano. In un anno verranno distribuiti  agli uffici giudiziari circa 20mila macchine”.
Il ministro Brunetta ha anche assicurato che entro un anno tutti gli uffici giudiziari disporranno del kit per digitalizzare gli atti, procedere alle notifiche on line e consentire agli operatori pagamenti via web». Parallelamente, il Ministro Alfano ha  annunciato che la riforma della giustizia arriverà alla discussione dell’aula già prima della pausa estiva». Le Commissioni riunite di Camera e Senato infatti hanno continuato nelle loro audizioni. Finite le audizioni, si voteranno gli emendamenti e si tratterà la riforma sia trattata in aula già prima della pausa estiva».