Google, assunzioni e grandi scalate

2 feb 2011 · News ed Eventi

Google annuncia di essere alla ricerca di 6mila sviluppatori di applicazioni mobile. Intanto le ricerche di mercato evidenziano il sorpasso di Android su Symbian

Roma – Google, dopo aver dichiarato di vendere circa 300 mila smartphone Android ogni giorno, ha annunciato di essere alla ricerca di oltre seimila persone in tutto il mondo, di cui circa mille in Europa. Personale, riporta ora il Wall Street Journal, in gran parte destinato allo sviluppo di applicazioni originali per smartphone o altri dispositivi mobile.Mountain View starebbe già provvedendo a reclutare ingegneri del software, product manager, esperti di interfacce, developer che hanno già applicazioni mobile in fase di sviluppo o piani solidi per nuovi prodotti.

L’espansione annunciata permetterebbe, oltre che a rendere il mercato di Android più intuitivo grazie ad una lista molto più ampia di applicazioni, anche ad una crescita esponenziale in termini di fatturato per le applicazioni mobile. Un mercato in netta espansione: secondo le statistiche Gartner, i download globali di applicazioni mobile dovrebbero raggiungere i 17,7 miliardi nel 2011.

La nuova strategia di BigG dovrebbe aiutare la società a competere con Apple, che ad oggi conta circa 350mila applicazioni nel suo App Store, rispetto alle 100mila applicazioni presenti su Android Market.

L’annuncio relativo all’ampio piano di assunzioni predisposto da Mountain View arriva in contemporanea ai risultati della ricerca di mercato condotta da Canalys, nei quali si rileva che le consegne di smartphone Android durante il quarto trimestre del 2010 hanno raggiunto quota 32,9 milioni di pezzi, mentre i modelli Symbian si sono fermati a 31 milioni. Gli smartphone che utilizzano il sistema operativo di Google sono riusciti a guadagnarsi il primo posto, superando per la prima volta dopo dieci anni, il dominio di Symbian.

Si tratta di un risultato che, stando a quanto dichiarato dalla società di analisi, dipenderebbe dall’ampia disponibilità di terminali Android di diversi costruttori. Nokia slitta in seconda posizione seguita da Apple con iPhone, che si colloca il terza posizione con il 16 per cento del mercato.

Raffaella Gargiulo

Punto Informatico