HyperX SSD 240GB, velocita’ secondo Kingston

7 set 2011 · News ed Eventi
Interfaccia Serial ATA di terza generazione, controller SandForce, chip di memoria Intel NAND Flash a 25nm, capacità da 120 e 240 GB ed eventuale kit di aggiornamento. Questa la carta di identità dei nuovi SSD Kingston HyperXda poco annunciati e che prenderemo oggi in esame nei nostri consueti test.I nuovi modelli proposti da Kingston in realtà non rappresentano una vera novità in questo settore. Qualche giorno fa vi abbiamo proposto la recensione del disco OCZ Vertex 3 che prevede componenti e architettura simile. Le somiglianze non si esauriscono solo qui ma anche nelle prestazioni dichiarate che, per il modello da 240GB, sono misurate in velocità di lettura/scrittura sequenziale pari a 555/510MB/s con IOPS di 40.000/60.000 in caso di lettura/scrittura di blocchi da 4k random.

Come tutti gli SSD basati su controller SandForce SF-2000, anche il modello HyperX di casa Kingston fa leva su diverse tecnologie per migliorare prestazioni ed affidabilità.

  • Tecnologia avanzata di Wear Leveling: consente di distribuire le scritture in modo uniforme su tutti i blocchi di memoria Flash per aumentare al massimo la durata complessiva dell’unità
  • Supporto TRIM e S.M.A.R.T.: con il supporto a queste tecnologie, l’SSD offre le funzioni essenziali per tenere sempre sotto controllo il suo stato di salute e garantire prestazioni elevate nel tempo
  • Tecnologia DuraClass: rappresenta un’avanzata logica di funzionamento che migliora prestazioni, affidabilità e durata nel tempo
  • Intel 25nm Compute NAND (P/E 5K): le celle di memoria NAND Flash utilizzate per questo SSD sono significativamente più affidabili di quelle NAND 3K P/E cicli.

Kingston offre da una garanzia di 3 anni con un supporto tecnico 24 ore su 24.

Punto Informatico