I nuovi poteri di Windows 8

21 set 2011 · News ed Eventi

Il prossimo OS Microsoft velocizzerà il tempo di boot, porterà in ambito desktop la virtualizzazione server Hyper-V e, forse, potrà anche giocare con le App di Windows Phone 7

Roma – In attesa della conferenza BUILD, le informazioni sul prossimo sistema operativo Microsoft continuano ad uscire con il contagocce. Recentemente il team di sviluppo ha annunciato che l’OS includerà l’hypervisor Microsoft, Hyper-V, anche dal lato client e non soltanto sulla versione server, consentendo di provare il brivido della virtualizzazione anche sui computer desktop.Con la versione 64 Bit di Windows 8 e almeno 4GB di memoria RAM sarà possibile creare e gestire fino a 4 macchine virtuali sul medesimo computer, a 32 bit o a 64 bit. Le Virtual Machine avranno anche la possibilità di utilizzare le schede WLAN presenti sul client fisico, ma il processore del PC dovrà necessariamente disporre della funzione SLAT (Second Level Address Translation), presente sulle attuali generazioni di CPU a 64 bit prodotte da Intel e AMD.

Il boot dell’erede di Seven sarà poi velocizzato ulteriormente, grazie ad un sistema di “ibernazione intelligente”. Scegliendo di lasciare attivata la nuova funzione che toglie energia al PC ma mette il kernel in stand-by, il sistema impiegherà meno tempo per scrivere i dati nella fase di arresto e pochissimi secondi per leggerli durante l’avvio. Lo stato del sistema verrà salvato in un file sul disco (hiberfil.sys) ma sarà comunque possibile personalizzare l’approccio e scegliere di effettuare uno spegnimento “completo” per situazioni particolari, come nel caso di un intervento tecnico all’hardware.

Il CEO Nvidia, Jen-Hsun Huang, parla invece di “gemellaggi” lasciando intendere che le applicazioni progettate per Windows Phone 7 funzioneranno anche con la versione desktop di Windows 8. Non è un segreto che Microsoft stia cercando di unificare dispositivi e prodotti ma per il momento l’azienda non ha confermato questa compatibilità totale tra applicazioni mobile e ambiente PC.

Nel frattempo sembra che Samsung stia lavorando al primissimo tablet Windows 8, equipaggiato proprio con il potente Tegra 3 Nvidia. Secondo il Korea Economic Daily il dispositivo sarà mostrato in occasione della BUILD conference Californiana, tra il 13 al 16 Settembre, anche se manca un anno intero all’uscita del sistema Microsoft.

Roberto Pulito

Punto Informatico