In orbita KaSat, da maggio disponibile la banda larga a 70 Gb per secondo

31 dic 2010 · News ed Eventi

Il satellite KaSat dedicato esclusivamente alla navigazione su Internet è stato messo in orbita. Grazie ad esso due milioni di famiglie avranno la possibilità di connettersi alla rete usufruendo della banda larga. KaSat andrà ad affiancare l’altro satellite Hylas-1 che permette l’accesso ad Internet a 300.000 utenti.

La società europea Eutelsat, autrice del progetto nato nel 2007 con un budget complessivo di 350 milioni di euro, ha denominato il satellite KaSat, poiché è un satellite in grado di trasmettere e ricevere in banda Ka. Esso è stato lanciato da un razzo Proton partito dal Cosmodromo di Bajkonur, in Kazakistan, alle 3:51 locali.

La banda Ka opera a frequenze tra i 20 e i 50 Ghz e riesce a coprire, con una precisione elevatissima, un’area di 82 spot, l’equivalente di 82 regioni grandi come la Lombardia. La velocità di trasmissione raggiunge il picco di 70 Gb al secondo.

Gli utenti per usufruire di questa tecnologia hanno bisogno di un’antenna parabolica da 70 cm e un apposito modem messo in commercio da ViaSat; la spesa si aggira sui 300 euro. L’abbonamento ad internet avrà una tariffa mensile di circa 30-35 euro. KaSat sarà completamente operativo da maggio 2011 e resterà in orbita per 15 anni.

Il direttore generale di Eutelsat, Michel de Rosen, in una nota sottolinea: “Il nuovo veicolo spaziale offre una capacità di trasmissione superiore rispetto a qualsiasi altro programma satellitare del mondo ed è stato concepito per far arrivare la banda larga a quelle famiglie non raggiungibili dalle fibre ottiche”.

Sul campo delle telecomunicazioni aerospaziali per internet, l’Europa è all’avanguardia, persino gli USA non hanno ancora in orbita un satellite analogo. Il progetto americano, in fase finale, dovrebbe partire a metà del prossimo anno con il ViaSat-1.

PianetaTech.it