Microsoft, un fatturato da 16.43 miliardi: male Windows

11 mag 2011 · News ed Eventi

Con il primo trimestre del 2011 ormai alle spalle, le aziende tecnologiche annunciano i loro risultati finanziari relativi ad utili e vendite. E così, dopo aver visto i risultati di Apple (clicca qui) e HTC (clicca qui), andiamo ora a Redmond, dove la Microsoft ha annunciato un aumento del suo utile netto del 31%, pari a 5.23 miliardi di dollari, mentre il fatturato è aumentato del 13%, portandosi quindi a quota 16.43 miliardi di dollari.

Sono risultati lodevoli, non c’è che dire, tuttavia la Apple – dall’alto del suo fatturato record di ben 24.67 miliardi di dollari – ha fatto meglio del colosso di Redmond, confermando come il settore tecnologico più redditizio è attualmente quello dei dispositivi mobili (iPhone e iPad per intenderci, per non parlare degli smartphone Android) e non quello dei più ingombranti pc.

Da questo punto di vista, infatti, i risultati finanziari diffusi dalla Microsoft mostrano come il fatturato complessivo del sistema operativo Windows sia sceso del 4%: cosa che del resto può sorprendere poco, se consideriamo il crollo del 40% che il mercato netbook degli Stati Uniti ha registrato negli ultimi mesi.

Insomma, la Microsoft riesce ancora a fare la voce grossa grazie al successo della console Xbox, del controller Kinect e dei prodotti relativi dedicati al mercato dell’entertainment, mentre ugualmente bene fa l’Office 2010 destinato al mercato del business. Se non vorrà cedere il passo ai suoi concorrenti, l’azienda di Redmond dovrà quindi investire più risorse nel più generalista mercato consumer.

PianetaTech.it