Samsung sorpassa Apple +370% smartphone distribuiti

11 nov 2011 · News ed Eventi

I dati di Strategy Analytics certificano una crescita record dell’azienda coreana. Tra i motivi, il sistema operativo Android, la rete di distribuzione e il design, nonostante i problemi in tribunale con Cupertino. Che al momento non sa come investire il tesoretto da 80 miliardi liquidi in cassa

ROMA –Il terzo quarto delo 2011 certifica numeri record per Samsung, azienda coreana avversario numero uno per Apple sul terreno degli smartphone. Quest’ultima può vantare successi in tribunale nella battaglia legale a colpi di brevetti sulle tecnologie mobili, ma quando si parla di numeri, i dati raccolti da Strategy Analytics sono chiari: nel terzo quarto dell’anno in corso, Samsung ha distribuiti nel mondo 27.8 milioni di smartphone (l’anno scorso erano 7.5 milioni), ovvero una crescita del 370%. Apple raggiunge i 17,1 milioni durante lo stesso periodo, l’anno scorso erano 14.1.

Il successo di Android. La chiave dei numeri di Samsung sta tutta nella forza di Android. Strategy Analytics individua anche il buon design e la capillare rete di distribuzione dei prodotti dell’azienda coreana tra gli elementi di successo. Ma il sistema operativo marchiato Google e le funzionalità evolute a basso costo hanno probabilmente pesato di più, soprattutto per la buona funzionalità dell’Os anche su piattaforme hardware non necessariamente al top del mercato. Con i numeri certificati nel terzo quarto, Samsung raggiunge il 28.3 del mercato, Apple è seconda col 14.6, e poi c’è Nokia, in calo ma in auspicata ripresa coi nuovi modelli basati su Windows Phone, con il 14.4. Una grande fetta del mercato, il rimanente 47.3% è in mano a player “minori”.

Il tesoretto di Apple.  Al quartier generale delle Apple comunque ci sono motivi per festeggiare: al momento

Cupertino si trova cassa un tesoro pari a 81.570.000.000, oltre 81 miliardi di dollari in contanti, più di quanti ne abbia al momento il governo federale Usa. Il cruccio della casa della mela bianca è non sapere cosa fare di queste risorse. L’eventuale lista della spesa con tanti liquidi è lunga ma finora nessuno, a partire dall’Ad Tim Cook, ha trovato l’idea giusta. Forse l’acquisto di Samsung? (t.t)

Repubblica.it > Tecnologia