Sony presenta le bio-batterie di carta, possono ricaricare un lettore mp3

1 gen 2012 · Uncategorized

Sostenibilità ambientale e rispetto dell’ecosistema rappresentano ormai da tempo un “dictat” per tutte le aziende e nello specifico, la Sony, lavora da anni al progetto di una batteriadi carta” che non produce sostanze di scarto tossiche. Se ne sta occupando dal 2007 e proprio qualche giorno fa all’Esposizione “Eco-Products 2011” che si è svolta a Tokyo, ha presentato il prototipo della “biobatteria” del futuro, in grado di trasformare la carta, di cui è costituito il suo “nucleo” in energia.

In realtà, si è tentato di replicare ciò che in natura già avveniva, ovvero, come ha spiegato il manager Chisato Kitsukawa della Sony, il principio è quello utilizzato dalle termiti, che traggono l’energia necessaria per sopravvivere cibandosi di legno.

Tecnicamente, quindi, i ricercatori giapponesi hanno dimostrato come dei piccoli pezzi di carta sciolti in acqua siano in grado di produrre energia dalla cellulosa. L’“ecobatteria”, che per il momento è grande quanto un biglietto d’auguri, sfrutta l’azione di un enzima presente nell’acqua, in grado di rompere i legami delle molecole glucosiche e quindi zuccherine e trasformarle in elettroni e idrogeno. Anche se il dispositivo non può ancora sostituire le comuni batterie, poiché può ricaricare solo piccoli congegni elettronici come un lettore mp3 oppure le cartoline d’auguri musicali, il team di ricercatori della Sony, sottolinea che presto la batteria ecologica potrebbe diventare realtà.

PianetaTech.it