Trasformare l’iPhone in una TV è possibile grazie ad HiveDock

9 gen 2011 · News ed Eventi

Il nostro caro iPhone, spesso definito e classificato tra i “migliori giocattoli” per adulti, è completo di tutto e non ci fa mancare nulla grazie alle sue numerosissime applicazioni, ma solo una piccola pecca la possiede: la mancanza di un sintonizzatore TV.

Per questo piccolo “difettuccio” (se così possiamo chiamarlo) è stato creato HiveDock dalla Screendoor Studios: un dock molto particolare che al suo interno ha un sintonizzatore TV e ci consente di guardare i nostri canali terrestri.

HiveDock non ha bisogno di nessuna fonte di energia esterna e soprattutto non scarica l’iPhone.

C’è però un piccolissimo dilemma: dobbiamo guardare la TV sfruttando lo schermo piccolo dell’iPhone? La risposta è NO! Infatti, come possiamo vedere dall’immagine qui a fianco, HiveDock è fornito di una sorta di “lente d’ingrandimento” che ci consente di ingrandire il display dell’iPhone di ben 2 volte. Immaginiamo però di guardare la TV da un ingrandimento del Retina Display dell’iPhone 4, ne varrebbe proprio la pena…

HiveDock purtroppo non è ancora in commercio e non si sa il prezzo, si avranno maggiori informazioni il giorno della sua presentazione al CES 2011 a Las Vegas.

PianetaTech.it

E’ arrivato il nuovo sistema operativo iOs 4.02 firmato Apple

31 dic 2010 · News ed Eventi
Scaricabile online, fra le novità multitasking per iPad

E’ arrivato iOS 4.2, l’aggiornamento del sistema operativo di iPhone, iPod Touch e iPad.

La nuova versione, scaricabile gratuitamente da internet, contiene circa cento nuove applicazioni che miglioreranno in particolare le prestazioni dell’iPad, per il quale sono diventate disponibili una serie di funzioni già attive su iPhone 3GS, iPhone 4 e iPod Touch.

Il nuovo sistema operativo permetterà di creare sullo schermo delle cartelle per classificare le oltre 40.000 applicazioni adesso disponibili per l’iPad, eliminando cosi il limite delle undici pagine di menù. Inoltre la posta elettronica sarà gestita in maniera più razionale, permettendo di far confluire più cartelle di posta in una unica.

Anche per l’iPad diventa disponibile la funzione multitasking, ovvero la possibilità di utilizzare contemporaneamente più applicazioni. Le icone appariranno su una sezione dello schermo da cui sarà possibile scegliere quali programmi lanciare, rendendo più agevole il passaggio da un’attività all’altra.

100tech

Privacy, causa contro Apple “Le app usano i nostri dati”

28 dic 2010 · News ed Eventi

Un gruppo di consumatori vuole portare in tribunale la società di Steve Jobs: alcuni programmi per iPhone e iPad trasmettono a terzi informazioni personali senza il consenso degli utenti

SAN JOSE’ (California) – Guai in vista per Apple dopo che un gruppo di consumatori ha intentato causa per frode via computer e violazione di privacy. Il procedimento, avviato il 23 dicembre presso il tribunale di San Josè, in California, potrebbe ottenere lo status di causa collettiva.

Secondo l’accusa, alcune applicazioni per iPhone e iPad (per esempio Pandora, Paper Toss, ma anche Dictionary.com e Weather Channel) trasmetterebbero informazioni personali a società di ricerca e network pubblicitari senza il consenso degli utenti. In particolare, i codici che identificano gli apparecchi (iPhone e iPad contengono un “Unique device identifier”, codice identificativo unico, che non può essere bloccato dall’utente) consentirebbero a società terze di monitorare quali software sono scaricati e quanto frequentemente e quanto a lungo sono utilizzati. “Alcune applicazioni vendono anche informazioni ulteriori, per esempio età, reddito, indirizzo, orientamento sessuale, visione politica e provenienza etnica”, si legge nella documentazione presentata dai consumatori. Il caso di un uso controverso dell’Udi da parte di queste applicazioni era stato sollevato nelle scorse settimane dal Wall Street Journal.

La causa, ha spiegato Majed Nachawati, uno degli avvocati coinvolti nel procedimento, si fonda sulla necessità che chi usa internet abbia “informazioni

complete” sul trattamento dei dati. Nel chiedere i danni, le persone che hanno intentato causa lamentano il fatto che “loro proprietà personali, come il computer, siano stati trasformati in mezzi per spiare le loro attività online”. Nachwati ha sottolineato che si tratta semplicemente di informare gli utenti e ottenere il loro consenso: “Non solo sono utilizzati i dati ed è violata la privacy”, ha concluso, “ma le società coinvolte ne traggono anche profitto. E se ne traggono profitto, devono informare correttamente le persone che ne sono la fonte”.

Repubblica.it > Tecnologia

Apple apre un nuovo download store per Mac

27 dic 2010 · News ed Eventi

apple macApple si appresta ad aprire il nuovo sito Mac App Store dedicato al download di tutte le applicazioni e aggiornamenti necessari ai possessori di un Mac. L’apertura è imminente ma porterà con sè anche la chiusura dell’intera sezione attualmente disponibile sul sito dell’azienda di Cupertino denominata Mac Os X download che racchiude update fondamentali per i sistemi Mac. In sostanza si tratta di un’espansione dell’offerta che inizia ad avere una propria autonomia e una nuova organizzazione.

Il funzionamento di App Store per i produttori di applicazioni è semplice e può essere remunerativo nonostante occorra sottoscrivere un abbonamento annuale. Per depositare la propria applicazione occorre infatti pagare ben 90 dollari all’anno e una percentuale del 30% sulle vendite. Per accedere al Mac App Store sarà necessario possedere Mac Os X Snow Leopard o superiore.

Continueranno comunque ad esistere anche altri canali di vendita di applicazioni non ufficiali per Mac, ma naturalmente per poterle scaricare sarà necessario avvalersi di siti ben lontani dall’ufficialità di Apple. Chi è intenzionato a pubblicare la propria applicazione sul canale ufficiale dovrà prestare attenzione a rispettare certi parametri come le API pubbliche (pena l’esclusione), l’utilità dell’applicazione stessa e non si dovranno modificare in alcun modo la grafica e i contenuti previsti di default da parte di Apple.

VN:F [1.9.1_1087]

Gradimento: 0.0/10 (0 voti)

PianetaTech.it