Salute: aumentano i certificati online

6 gen 2011 · News ed Eventi
Salute: aumentano i certificati online (ANSA) – ROMA, 5 GEN – Continua a diffondersi l’utilizzo del nuovo sistema di trasmissione telematica dei certificati di malattia dei lavoratori pubblici e privati. Secondo i dati INPS, nell’ultima settimana sono stati trasmessi dai medici oltre 144.000 documenti, portando cosi’ il totale a 2.692.824 certificati. Con il nuovo sistema, voluto dal Ministro Renato Brunetta, viene meno l’onere dell’invio del certificato al datore di lavoro.

News di Tecnologia – ANSA.it

Domande Frequenti sulla Gestione Documentale

7 dic 2010 ·

Ogni azienda, ente, ufficio, indipendentemente dalla propria attività :

  • riceve informazioni
  • produce informazioni
  • archivia informazioni

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Siti internet - Sito Web - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaTali informazioni sono di varia natura e formato (carta, comunicazioni vocali, fax, email) e la maggior parte di loro sono sotto forma di documenti cartacei ed elettronici. Nel primo caso, tra l’altro, i dati non sono strutturati e non è possibile ricavarne informazioni molto preziose per analizzare, al meglio, l’andamento degli affari e per definire le strategie future dell’azienda.

Il processo di gestione di queste informazioni procede in modo sempre più veloce e la capacità  di ottimizzare tale processo diventa un fattore di successo, o di insuccesso, di una azienda.

Si pensi, a titolo di esempio, ad una banale trattativa commerciale: i documenti coinvolti sono di solito:

  • una richiesta di offerta
  • un offerta
  • un listino prezzi
  • delle eventuali email di comunicazione verso il cliente
  • una fattura
  • delle attestazioni di pagamento
  • documenti vari di corollario (es. DDT)

Allegati ai documenti esistono poi dei precisi processi aziendali.

La gestione elettronica dei documenti ha lo scopo di ottimizzare tutte queste attività , in modo da consentire alle organizzazioni di ottenere vantaggi competitivi, miglior organizzazione, lavoro più accurato , ricerche immediate.

IN ALTRE PAROLE: RISPARMIO ECONOMICO E VANTAGGIO COMPETITIVO.


Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Siti internet - Sito Web - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaCosa posso fare con la Gestione Elettronica dei Documenti?

Con la gestione elettronica documentale è possibile :

  • trasformare i documenti per renderli gestibili

I documenti in una azienda sono in diverso formato e su diversi supporti; essi devono essere trasformati in modo che siano fruibili elettronicamente. Ad esempio tutti i documenti cartacei devono essere digitalizzati in modo che sia possibile analizzarli a video oppure i sistemi gestionali devono emettere documenti che entrino direttamente nel sistema di gestione elettronica.

  • gestire i documenti

Indipendentemente dalla loro origine (da software amministrativi, da software di progettazione, da fax, dalle email ecc. ecc.), tutti i documenti devono essere organizzati e gestiti da un unico ed univoco sistema gestionale, disponibile a tutti gli utenti del sistema

  • archiviare i documenti

Tutti i documenti elettronici devono poter essere archiviati in modo semplice e veloce in modo da renderli disponibili per tutta la durata della vita della azienda, dell’ente, dello studio.

  • condividere documenti tra diversi utenti

I documenti devono poter essere condivisi tra diversi utenti, deve essere presente un sistema di gestione delle versioni in modo che gruppi di lavoro possano condividere e gestire gli stessi documenti.

  • gestire il flusso dei documenti

Molte volte i documenti devono seguire un certo flusso ben identificato (si pensi ad esempio ad un progetto che deve essere analizzato, modificato, vistato da più utenti); il sistema deve consentire la gestione del ciclo di vita del documento (workflow).

  • diffondere i documenti

I documenti, in molte situazioni, devono poter essere fruibili anche da utenti remoti, ad esempio utilizzando connessioni on-line via Internet.

  • inviare i documenti

L’invio dei documenti deve poter essere effettuato in modalità  diverse (cartaceo, via fax, via email).

  • firmare digitalmente i documenti

Il sistema deve poter agevolmente firmare digitalmente i documenti in modo che essi acquisiscano valore legale.

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Siti internet - Sito Web - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaChe vantaggi fornisce la Gestione Elettronica dei Documenti?

I vantaggi che il sistema di gestione documentale mi apporta sono molteplici:

  • Risparmio economico

Risparmi sulla fruizione dei documenti; la ricerca di documenti obsoleti, la loro catalogazione, la loro organizzazione in un unico sistema (stampe, carta email e fax tutti insieme !) sono costi molto elevati che possono essere fortemente ridotti dall’uso del sistema d gestione documentale;
Risparmi nella produzione dei documenti; molti documenti devono venire gestiti da operatori diversi e tutte le operazioni di trasmissione, conferma, revisione ecc. ecc. vengono ottimizzate generando molti risparmi;
Risparmi sui costi di gestione che si possono ottenere per duplicare il documento e per archiviarlo. Alcuni documenti vengono duplicati, per varie ragioni, anche 8-10 volte.

  • Adempimento alle normative

Certi obblighi normativi si traducono in forti costi aziendali; con la gestione elettronica essi possono essere quasi azzerati;
La normativa sulla Privacy 916/2003 obbliga le organizzazioni che gestiscono dati personali e/o sensibili a gestire ed organizzare i dati ed i documenti in modo che essi possano essere fruiti solo da coloro che sono dotati delle necessarie autorizzazioni;
Anche la Normativo ISO 9001 obbliga a gestire la completa tracciabilità  dei documenti, la loro revisione e il loro aggiornamento.

  • Miglioramento della qualità  aziendale

Come sappiamo la conoscenza aziendale, la sua disponibilità  e fruibilità , interna ed esterna, sono fattori strategici per una azienda. Poterla aumentare significa risparmiare sui costi ed ottenere vantaggi competitivi.

Chi ha l’obbligo di realizzare la gestione informatica dei documenti?

Tutte le pubbliche amministrazioni provvedono, entro il 1 gennaio 2004, a realizzare o revisionare sistemi informativi automatizzati finalizzati alla gestione del protocollo informatico e dei procedimenti amministrativi.

Ai sensi dell’articolo 1, comma 2 del decreto legislativo n.165/2001, sono amministrazioni pubbliche:

  • le amministrazioni dello Stato
  • le aziende e le amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo
  • le regioni, le province, i comuni, le comunità  montane
  • i consorzi e le associazioni dei predetti enti
  • gli istituti autonomi case popolari
  • le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, e le loro associazioni
  • gli enti pubblici non economici
  • gli istituti e le scuole di ogni ordine e grado e le istituzioni educative
  • le istituzioni universitarie
  • le amministrazioni, le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale

Quali sono gli obiettivi di carattere generale realizzabili attraverso la gestione informatica dei documenti?

Le disposizioni sulla gestione informatica dei documenti consentono di:

  • accrescere l’efficienza delle amministrazioni attraverso l’eliminazione dei registri cartacei, la diminuzione degli uffici di protocollo e la razionalizzazione dei flussi documentali;
  • migliorare la trasparenza dell’azione amministrativa tramite strumenti che rendano possibile un effettivo esercizio del diritto di accesso alla documentazione amministrativa da parte dei soggetti interessati.

Ciascuna amministrazione deve:

  • definire un adeguato piano di sviluppo dei sistemi informativi automatizzati
  • individuare le aree organizzative omogenee e i relativi uffici
  • istituire i servizi per la gestione informatica dei documenti, dei flussi documentali e degli archivi
  • nominare i responsabili di tali servizi
  • redigere e adottare il manuale di gestione del sistema documentario
  • introdurre un sistema informatico per la gestione documentale che preveda almeno il
  • nucleo minimo del protocollo informatico.

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Siti internet - Sito Web - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaIn cosa consiste, praticamente, l’operazione di registrazione di protocollo?

Le disposizioni sulla gestione informatica dei documenti consentono di:

  • numero di protocollo e data di registrazione del documento spedito, generati automaticamente dal sistema
  • mittente (per i documenti ricevuti) o destinatario (per i documenti spediti)
  • oggetto del documento
  • impronta del documento informatico, se trasmesso per via telematica

La registrazione di tali informazioni deve avvenire in forma non modificabile.

Inoltre, se disponibili all’atto della registrazione, devono essere memorizzati anche numero di protocollo e data di registrazione del documento ricevuto.

L’impronta del documento è una sequenza di lunghezza fissa di simboli binari ottenuta attraverso l’applicazione di una specifica funzione di calcolo che garantisce una associazione biunivoca (a meno di eccezioni statisticamente irrilevanti) tra l’impronta stessa ed il documento originatore.

Attraverso la registrazione dell’impronta del documento informatico in modo non modificabile si ha la certezza di aver registrato esattamente uno specifico documento (integrità  del documento), rendendo in tal modo il sistema di protocollo più sicuro rispetto alla sua funzione di sistema di certificazione interna degli eventi di transito dei documenti.

Lo stesso livello di garanzia non è ottenibile per i documenti cartacei per i quali si ricorre alla registrazione dell’oggetto e del mittente o destinatario effettuata contemporaneamente alla operazione di segnatura. Nella trasmissione di un documento informatico non è necessario inviare anche l’impronta in quanto questa può essere calcolata dal ricevente (purchè nota la funzione di calcolo). La cosa importante è che l’impronta venga univocamente e permanentemente associata ai dati di protocollo.

Il fax va protocollato? E’ un documento con valore legale?

Il documento, in quanto tale, è indipendente dal supporto sul quale viene scritto e dal mezzo di trasporto sul quale viene veicolato.

Recentemente, l’art. 7, comma 3 del dpr 403/1998 ha stabilito che il fax soddisfa il requisito della forma scritta ed è quindi “documento” a tutti gli effetti di legge: come tale e quindi soggetto a protocollazione.

In seguito, pervenuto l’originale, non si dovrà  procedere ad una nuova registrazione, ma si dovranno riportare tutti i dati della registratura del documento pervenuto via fax: si tratta infatti del medesimo documento, anche se pervenuto in tempi e con modalità  diverse.

Un altro importante motivo di tale procedura risiede nel fatto che la registrazione del fax causa l’avvio dei termini del procedimento amministrativo o dell’affare a cui si riferisce in una determinata data.

Non è possibile posticipare quest’ultima semplicemente riprotocollando il medesimo documento: ciò causerebbe un’incertezza del diritto e, nel caso ipotetico – ma non raro – di assegnazione ad un responsabile del procedimento diverso da quello precedente, anche un’incoerenza dell’azione amministrativa.

Quando e come coinvolgere archivisti ed informatici?

Gli archivisti devono essere coinvolti dall’inizio, come partecipanti al gruppo di progetto.

  • Nella fase di rilevazione, essi dovranno analizzare lo stato pregresso del sistema di gestione dei documenti dell’ente e valutare le esigenze degli utenti interni;
  • Nella fase di riprogettazione organizzativa, dovranno definire i nuovi piani di classificazione e conservazione dei documenti e gestire tutte le problematiche connesse (ad esempio, l’organizzazione e l’allocazione dell’eventuale archivio cartaceo e l’integrazione tra l’archivio cartaceo e il nuovo sistema documentale informatico).

Gli informatici devono essere coinvolti dall’inizio, come partecipanti al gruppo di progetto.

  • Nella fase di rilevazione, essi avranno il compito di censire il parco tecnologico; nella fase di analisi e riprogettazione, dovranno individuare le criticità  e proporre le relative soluzioni tecnologiche;
  • Nella fase di realizzazione del progetto informatico, infine, lavoreranno pressoché in autonomia, coerentemente con gli indirizzi espressi nello studio di fattibilità .

Cosa è un Document Management System? Quali caratteristiche deve possedere?

Un sistema di Data Management costituisce uno strumento rapido ed efficace per la gestione di documenti e informazioni; i dati infatti vengono memorizzati in un formato standardizzato e possono essere inseriti, consultati, modificati o eliminati in qualsiasi momento tramite web.
Ogni giorno in una azienda vengono prodotti, aggiornati e scambiati grandi quantità  di documenti.

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Siti internet - Sito Web - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaLa possibilità  di creare e condividere files in formato digitale ha aperto nuovi orizzonti nel lavoro quotidiano, ma ha anche introdotto nuovi problemi di organizzazione, classificazione ed archiviazione.

Studi recenti hanno calcolato che nei prossimi 3 anni saranno generate più informazioni che negli ultimi 300.000 anni. Ma come e dove saranno conservate? E come saranno gestite? Con l’utilizzo di un sistema di Data Management è possibile disporre di criteri e strumenti per accedere alle informazioni giuste nel momento giusto; questo costituirà  uno dei principali vantaggi competitivi per le imprese del prossimo futuro.

I sistemi di Data Management sono sistemi per l’archiviazione, la catalogazione, il reperimento, la trasformazione e la gestione dei documenti. Tramite il loro utilizzo, è possibile effettuare ricerche semplici e veloci su tutte le parole contenute nei documenti archiviati e permette di conoscere l’intera storia delle modifiche apportate al documento con la data e l’autore. Consente di gestire i documenti cartacei e archiviarli insieme ai documenti in formato digitale e di accedere tramite Internet con la massima sicurezza a tutti i documenti che possono essere consultati anche da persone che lavorano presso sedi diverse.

Le principali caratteristiche previste da un D.M.S. (Document Management System) sono:

  • Gestione archivio documenti strutturato in folder (categorie);
  • Indicizzazione completa dei principali tipi di documenti: PDF, Word, Excel, testo;
  • Caricamento nuovi documenti con indicazione del contenuto del file;
  • Conversione delle immagini in testo tramite riconoscimento dei caratteri (OCR);
  • Possibilità  di conversione delle immagini TIFF in PDF e supporto TIFF multipagina;
  • Importazione batch di documenti;
  • Ricerca documenti con analisi del testo completo;
  • Gestione documenti: visualizzazione, modifica, cancellazione;
  • Definizione di permessi di accesso distinti per gruppo di utenti;
  • Funzioni di check-in, check-out, storia delle revisioni;
  • Amministrazione del sistema: gestione utenti.

Costo della gestione documentale tradizionale

4 dic 2010 ·

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaUn recente studio sul ‘Documento Digitale‘ realizzato da NetConsulting per conto di InfoCamere ha evidenziato i costi in generale, spesso nascosti, di una gestione documentale ‘tradizionale’.

Ogni anno in Italia vengono stampate circa 115 miliardi di pagine, di cui 19,5 miliardi inutilizzate, che generano un costo di 287 milioni di euro all’anno.

In generale ogni documento cartaceo viene riprodotto dalle 9 alle 11 volte generando un costo di 18 euro per documento.

Per quanto riguarda l’archiviazione dei documenti, generalmente un documento su 20 viene perduto.

Il 3% dei documenti è archiviato erroneamente e il costo per recuperare uno di questi è stato stimato in 120 euro.

Il costo annuo dello spazio fisico occupato da un archivio fisico, considerando che ogni metro quadro contiene circa 15 mila fogli è di circa 100 euro/mq.

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaDi seguito viene indicato un esempio di calcolo derivato dalla conservazione tradizionale, quindi basata su carta, di un certo numero di documenti.

  • Costo dovuto all’acquisto di scaffali, cartelle, faldoni, scatole = circa 0,03 euro/foglio.
  • Costo del tempo di archiviazione, considerando che si impiegano circa 2 minuti e uno stipendio medio di 1200 euro = circa 0,55 euro/documento.
  • Costo per ricerca dei documenti, considerando che si impiegano circa 5 minuti su uno stipendio medio di 1200 euro = circa 1,35 euro/documento.
  • Costo fotocopia = 0,025 euro/foglio.

Per un totale di 1,955 euro/foglio.

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Informatica a Marsala e Palermo in Sicilia

Quest’ultimo costo se applicato ad un azienda piccola, che contiene ad esempio circa 1.000 documenti (tra fatture, documenti di trasporto, ordini, etc…), e considerando che ogni documento mediamente ha circa 2 fogli, diventa:

COSTO TOTALE ANNUO SOTTOSTIMATO : 3.910 euro

Se invece si considera una media azienda, con 10.000 documenti, allora si ha:

COSTO TOTALE ANNUO SOTTOSTIMATO = 39.100 euro


Fonte ANORC

eDemocracy

15 nov 2010 ·

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Siti internet - Sito Web - Informatica a Marsala e Palermo in Sicilia Quando si parla di eGovernment (o governo elettronico) si intende molto più di un semplice sito web. Si tratta, piuttosto, di creare un canale di connessione diretto tra un governo (inteso in senso lato) e la popolazione. La potenza delle tecnologie per l’informazione e la comunicazione (ICT) va sfruttata al massimo per rendere l’amministrazione pubblica trasparente e per fornire dei servizi pubblici efficienti.

Oggi l’interazione con la Pubblica Amministrazione è spesso lenta e farraginosa. I cittadini spesso non sanno a chi rivolgersi per segnalare disagi e avvenimenti o per reperire informazioni sulla vita della propria comunità. L’amministrazione, d’altra parte, incontra spesso difficoltà nella raccolta delle segnalazioni e nella diffusione capillare delle informazioni.

eDemocracy è una piattaforma multimediale fruibile attraverso Internet per la comunicazione fra i cittadini e la Pubblica Amministrazione. Pensato per essere di immediato utilizzo per tutti i tipi di utente, permette di avvicinare il cittadino alle amministrazioni locali ponendosi come punto di scambio digitale che evolva il concetto di URP.

L’obiettivo di eDemocracy è, pertanto, quello di ottenere una maggiore partecipazione attiva del cittadino nella vita istituzionale, proponendo un nuovo metodo di discussione e partecipazione in cui tutti possono contribuire segnalando sia disagi che curiosità di interesse comune attraverso Internet.

Tali obiettivi si concretizzano fornendo:

  • ai cittadini un semplice mezzo attraverso il quale inviare delle segnalazioni di varia natura;
  • agli uffici di competenza, alle amministrazioni gli strumenti sia per gestire le segnalazioni dei cittadini, sia per inserire delle comunicazioni rivolte alla popolazione;
  • semplicità d’uso, grazie ad una grafica semplice ed intuitiva basata sulle mappe e sulla georeferenziazione.

eDemocracy è una applicazione costruita con tecnologie Web 2.0 ed accessibile tramite Internet che mette a disposizione un sistema georeferenziato per la comunicazione fra i cittadini e le istituzioni locali in cui al centro viene posto il territorio.

Le operazioni di comunicazione e di consultazione sono rese facili ed intuitive grazie all’uso della visualizzazione di eventi e segnalazioni sulla mappa del comune. Ogni volta che un cittadino inserisce una segnalazione viene comunicato all’ufficio di competenza perché possa verificarne la veridicità ed eventualmente intraprendere le dovute azioni.

eDemocracy è una piattaforma multimediale fruibile attraverso Internet per la comunicazione fra cittadini e PA. L’obiettivo principale è quello di avvicinare il cittadino alle amministrazioni locali. Vuole porsi come punto di scambio che rivoluzioni il concetto di URP, consentendo:

  • Ai cittadini di effettuare velocemente ed in tempo reale segnalazioni agli uffici di competenza
  • Alle istituzioni di comunicare velocemente informazioni di varia natura.

Pensato per essere di immediato utilizzo per tutti i cittadini, indipendentemente dalla loro confidenza con gli strumenti informatici, si basa su una grafica semplice ed intuitiva e sull’uso della georeferenziazione e delle mappe.

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Siti internet - Sito Web - Informatica a Marsala e Palermo in Sicilia

Tutto ciò permette:

  • Comunicazione diretta tra le istituzioni ed i cittadini
  • Partecipazione attiva dei cittadini nella vita istituzionale del territorio
  • Miglior controllo del territorio daparte degli enti locali

Se il tuo comune, provincia, regione è interessato. Contattaci per avere accesso alla demo gratuita.

Alfresco

12 nov 2010 ·

Alfresco è l’alternativa open source al sistema di gestione documentale.

La Digital 2B lo sceglie come essenziale strumento per gestire, manipolare, conservare il knowledge aziendale.

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Sito Internet - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaIl termine “aziendale” si riferisce in generale ad un insieme organizzato di persone, strumenti e tecnologie che lavorano per un obiettivo comune: una impresa di piccole, medie e grandi dimensioni, una pubblica amministrazione, una associazione, una università o un istituto scolastico.

Alfresco non è un semplice file system evoluto, ma offre un’ampia gamma di funzionalità per la gestione documentale, la gestione dei contenuti web e la collaborazione.

Alfresco nasce nel 2005 ed suoi investitori principali includono Accel Partners, Mayfield Fund, SAP Ventures. Alfresco è il risultato dell’utilizzo dei più recenti componenti dell’infrastruttura open source, quali: Spring, Hibernate, Lucene, MyFaces e si basa sulla programmazione orientata agli aspetti.

La tecnologia stato dell’arte integrata in Alfresco consente di offrire un sistema supportato che risulta:

  • 5 volte più rapido dei tradizionali sistemi “chiusi”
  • 10 volte più conveniente dei tradizionali sistemi “chiusi”

Alfresco unisce alla innovatività  ed alla economicità  degli strumenti Open Source, la solidità  ed il supporto garantito da una squadra composta da membri con molti anni di esperienza nella gestione dei contenuti aziendali (ECM, Enterprise Content Management).

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Sito Internet - Informatica a Marsala e Palermo in Sicilia

Linux

12 nov 2010 ·

La maggior parte delle nostre soluzioni, adotta lo standard Linux.

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Sito Internet - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaGNU/Linux è il prodotto di appassionati indipendenti creato per pura sfida intellettuale, senza vincoli commerciali.

E’ la sorprendente collaborazione di migliaia di programmatori sparsi in tutto il Mondo, (per questo viene considerato come il più grosso progetto collaborativo della storia dell’uomo).

Sebbene non sia insostituibile per questo scopo, è anche il sistema operativo più comunemente usato per eseguire Apache, MySQL e PHP, i software alla base della maggior parte dei server web di tutto il mondo. Le iniziali di questi tre progetti, insieme all’iniziale della parola Linux, hanno dato origine all’acronimo LAMP.

Attraverso l’adozione di tale sistema, siamo in grado di garantire soluzioni trasparenti, configurabili ed adattabili per ogni ambito della realtà .

Con un occhio di riguardo per la facilità  d’uso.

Questa filosofia permette lo scambio di informazioni tra gli utenti e i programmatori e ha come risultato un prodotto che risulta avere prestazioni migliori in alcuni ambiti rispetto agli attuali concorrenti commerciali.

vTiger CRM

12 nov 2010 ·

vTiger CRM è un software opensource facente parte della categoria dei software per il CRM (Customer Relationship Management – ovvero gestione delle relazioni con la clientela).

Il nome completo del software è vTiger CRM; il programma è sviluppato da AdventNet, software house indiano-statunitense, con sede operativa a Chennay (India).

vTiger CRM è un software molto ricco, composto da circa 20 moduli standard, che permettono di gestire tutto il ciclo della vendita, partendo da potenziali clienti e opportunità , alla gestione dei clienti acquisiti – con anche moduli specifici per preventivazione, ordini di vendita e fatture; e all’attività  di post-vendita (help desk).

vTiger CRM gira su architettura LAMP/WAMP, ovvero sfrutta il webserver Apache, è scritto in php (e javascript) e si appoggia a un database mysql.

àˆ un software con architettura client-server ed è web-based, ovvero dal lato utente non necessita dell’installazione di alcun programma, in quanto si utilizza un qualsiasi browser web (Firefox, Internet Explorer, …)

Le licenze sono quelle dei componenti software utilizzati.

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Sito Internet - Informatica a Marsala e Palermo in Sicilia

Il Cliente è la destinazione dell’attività  dell’azienda – Il Cliente è l’asset più importante per un’azienda.

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Sito Internet - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaInvestire nelle Relazioni con il Cliente significa investire nel futuro dell’azienda. Il processo finalizzato alla creazione ed al mantenimento delle relazioni con i clienti è identificato come Customer Relationship Management.

Il costo sostenuto per acquisire un nuovo cliente è di gran lunga superiore a quello necessario per realizzare nuove opportunità  sui clienti già  attivi.

Il Customer Relationship Management nasce con l’obiettivo di aiutare le aziende nella fidelizzazione dei clienti, col fine di realizzare nuove opportunità  intervenendo dove il cliente ha necessità  prevedibile e soddisfabili.

Fidelizzare il cliente significa conoscerlo, capire e prevederne i bisogni, capirne i tempi e rispondere alle sue segnalazioni.

Un cliente avrà  forti motivazioni per restare fedele, se ravvisa nel fornitore una significativa attenzione alla sua identità .

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Sito Internet - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaIl CRM è lo strumento che consente la gestione delle relazioni con i clienti, col fine di averne sempre presente la situazione, prevederne le necessità  ed in definitiva mantenere viva nel cliente, l’attenzione per l’azienda.

Il Customer Relationship Management si concretizza nella raccolta e nell’utilizzo del patrimonio di informazioni riguardanti i clienti, per creare strategie di marketing che sviluppino e sostengano relazioni desiderabili con essi.

vTiger CRM è lo strumento ideale per realizzare l’innovazione nei processi aziendali di gestione delle relazioni marketing e commerciali.

Per innovazione intendiamo il miglioramento sostanziale e repentino ottenuto attraverso una rilevante mutazione strutturale, funzionale e tecnologica, per un’ottimale gestione dell’intera Supply Chain.

Contattaci e prenota la tua demo personalizzata!

E-commerce

12 nov 2010 ·

Un progetto e-Commerce, nasce da un’attenta progettazione, per creare un sistema sinergico, flessibile, efficace.

Infrastruttura hardware e connettività, marketing on line, software di gestione sono tutti elementi essenziali per la realizzazione di progetti e-Commerce.

 

Conviene o non conviene aprire un sito e-commerce?

Molti ci fanno questa domanda tentati dall’avventura internet. Ma si può stabilire a priori se è conveniente aprire un sito e-commerce? Beh ora potete scoprirlo da soli. Provate a rispondere a queste domande…
Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Siti internet - Sito Web - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaRispetto a qualche anno fa aprire un sito di e-commerce è diventato più conveniente dal punto di vista economico. Altro vantaggio è l’incessante crescita di internet ed il suo utilizzo sempre più frequente da parte del pubblico. Un pubblico peraltro più maturo e con maggiore propensione agli acquisti on line. C’è da dire però che è cresciuta anche la concorrenza e quindi per soddisfare il cliente ed essere visibili su internet sono necessarie risorse e competenze maggiori rispetto al passato. Ma in quali casi risulta conveniente una vendita on line?
In linea di massima quando permette di raggiungere nuovi pubblici e clienti che non vi conoscono o non vi conoscerebbero e che ritenete favorevoli ad un acquisto on line. Questa è tuttavia una risposta poco esauriente perché la convenienza è possibile stabilirla caso per caso in relazione agli obiettivi da raggiungere e alle risorse che si intendono investire. I molti flop sull’e-commerce sono per lo più causati da idee poco chiare e dalla vaghezza di intenti. Il problema è che si confida troppo su potenzialità che internet non ha e che non ha mai avuto. Ma c’è un modo per chiarirsi le idee? Beh provate a farvi qualche domanda e scoprirete se per voi è conveniente vendere on line.

Quali e quante risorse siete disposti ad investire su internet?

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Siti internet - Sito Web - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaL’apertura di un sito di e-commerce, a differenza di un’attività tradizionale, ha costi irrisori. Addirittura il nostro network lo offre gratuitamente e per giunta è compresa la visibilità su oltre venti portali. Questo lo sanno un po’ tutti. Quello che invece non si sa o si fa finta di non sapere è che un sito e-commerce riflette la logica del commercio tradizionale. Se non si fa conoscere e non si sa gestire non serve a nulla. Determinate perciò un piano che vi permetta di conoscere con precisione l’investimento in tempo e denaro per l’avviamento e gestione della vostra attività on line. Avrete così un’idea di quale dovrà essere il vostro fatturato per raggiungere il punto di pareggio e iniziare a guadagnare.

Avete la mentalità giusta per aprire un sito di e-commerce?

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Siti internet - Sito Web - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaVendere su internet comporta un cambiamento di mentalità all’interno della vostra azienda. E’ necessario conoscere la logica di un cliente virtuale: cosa e come desidera acquistare, quali sono le informazioni che lo stimolano ad un acquisto, come si conquista la sua fiducia, come vuole essere contattato, come si fidelizza ecc. Difficilmente un’attività on line può avere successo se si mantengono i sistemi e le procedure di vendita tradizionali. Chi fa il commerciante sa come è importante inventarsi ogni giorno sistemi per aumentare le vendite e su questo internet è simile… ma non uguale.

Sapete in quale modo far conoscere il vostro sito di e-commerce?

Su internet la visibilità è tutto perciò mettere un sito di e-commerce senza farlo conoscere equivale ad aprire un’attività tradizionale in una via senza passaggio e rimanere in attesa del cliente passivamente. Però, come sapete bene, farsi conoscere non corrisponde a vendere. Su internet se non adottate delle strategie di web marketing avrete ben pochi elementi per valutare possibili ritorni del vostro sito di e-commerce.

In che misura il vostro sito di e-commerce è in grado di soddisfare le esigenze del cliente?

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Siti internet - Sito Web - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaPer avere successo un’attività on line, come d’altronde quelle off line, non deve disattendere le aspettative del potenziale cliente. Sebbene sia impossibile costruire un sito che soddisfi tutti è anche vero che alcuni requisiti standard è necessario rispettarli.
A) Avere prodotti e servizi competitivi
B) Avere un sito che sappia far percepire questo valore
C) Fornire le più ampie garanzie (scritte e credibili) al cliente che fa un acquisto. Ad esempio: cosa ne sarà del suo denaro se non è soddisfatto?
D) Offrire informazioni dettagliate sui prodotti e servizi. Una buona e credibile informazione rassicura e motiva all’acquisto.

Avete previsto sistemi per fidelizzare il visitatore?

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Siti internet - Sito Web - Informatica a Marsala e Palermo in Sicilia Le statistiche riportano che su internet ben difficilmente si fa un acquisto nella prima visita. Nella maggior parte dei casi ne sono necessarie almeno 5/6. Per questo è necessario prevedere in ogni sito, e non solo e-commerce, forme di fidelizzazione che spingano un visitatore a tornare. Obiettivo che si raggiunge quasi sempre con la richiesta di un indirizzo di posta elettronica in cambio di servizi gratuiti. Un indirizzo email infatti vale quanto un cliente. Ma quali sono i servizi gratuiti che un sito di e-commerce può offrire in cambio di un indirizzo di posta elettronica? La newsletter è il servizio che viene offerto con maggiore frequenza anche se spesso se ne abusa trasformandolo in un veicolo di pubblicità. E’ buona norma non approfittare della fiducia di chi vi ha affidato la sua email. Difficilmente chi si iscrive ad una newsletter desidera ricevere pubblicità, è molto più probabile invece che cerchi delle buone informazioni.
In conclusione possiamo dire che attraverso queste domande dovreste iniziare a vederci più chiaro sulla convenienza di aprire un sito e-commerce. Maggiori saranno i dettagli che saprete individuare per renderlo funzionante tanto minore sarà la differenza tra le vostre aspettative e i risultati attesi. Vi sembra ancora difficile? Allora è proprio il caso di contattarci! Se desiderate avere maggiori informazioni, contattateci.

 

La Digital 2B s.n.c. realizza soluzioni per e-Commerce complete potenti e flessibili, dal marketing online, alla tecnologia, all’integrazione con la logistica.

La realizzazione di soluzioni di e-Commerce per mercati nazionali o internazionali è supportata da specialisti di marketing on line per gli aspetti di visibilità e impostazione strategica. Tecnici qualificati seguono lo sviluppo dei moduli software, l’integrazione con sistemi gestionali e con partner logistici e l’architettura di sistema per i progetti di e-Commerce.

Le soluzioni di e-Commerce proposte dalla Digital 2B prevedono:

  • Consulenza strategica
  • Marketing online (Performance Marketing)
  • Gestione catalogo online
  • Gestione categorie prodotti
  • Gestione carrello
  • Gestione spese di spedizione e tasse diversificate per mercato
  • Gestione transazione sicura (SSL) on line con carta di credito
  • Gestione transazione tramite bonifico
  • Gestione transazione con PayPal
  • Interfacciamento con le principali banche
  • Predisposizione fattura per la stampa
  • Anagrafica clienti
  • Storico ordini
  • Integrazione con Logistica
  • Integrazione con gateway di pagamento
  • Web analitics

Web 2.0

12 nov 2010 ·

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaIl Web 2.0 è un insieme di servizi opportunamente strutturati, in grado di facilitare la condivisione delle informazioni e l’interazione tra le persone.

La Digital 2B presta molta attenzione alla novità in fatto di tecnologie e servizi, per essere sempre all’avanguardia in fatto di propositività verso i propri clienti.

E’ con questo spirito che abbiamo deciso di applicare le nostre competenze e proporre soluzioni innovative in ambito Web 2.0.

Con tale termine non si vuole indicare un nuovo sistema di infrastruttura di Internet né una nuova tecnologia.

Il Web 2.0 è un Insieme di Servizi opportunamente strutturati, in grado di facilitare la Condivisione delle informazioni e l’Interazione tra le persone.

Blog, wiki e social network sono solo alcuni degli strumenti adottati dagli utenti della rete, che però trovano ampli spazi di applicazione anche all’interno delle aziende.

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaInfatti, se per alcuni il Web 2.0 è visto come l’evoluzione naturale del web, per altri è un fenomeno ricco di novità e spunti interessanti per il proprio business, l’organizzazione aziendale e il rapporto con i propri clienti.

Alla base vi è il concetto di Partecipazione: ogni utente è infatti libero di utilizzare i numerosi strumenti a disposizione, per dare spazio alla propria espressività condividendo così contenuti ed informazioni.

Alcuni degli strumenti chiave che stano alla base del Web 2.0 sono:

  • Wikipedia: enciclopedia online. Chiunque può contribuire ad aggiornare i contenuti presenti o ad inserire nuove voci. Alla base c’è il concetto di “partecipazione” che trova il suo massimo sviluppo in Wikipedia.
  • Facebook: piattaforma di social network nata inizialmente per aggregare gli studenti americani, viene utilizzata in tutto il mondo e conta oltre 300 milioni di utenti registrati. La principale peculiarità consiste nel poter sviluppare applicazioni che si integrano all’interno del social network e che ogni utente può integrare nel proprio spazio personale.
  • FlickR: il più grande archivio fotografico online, conta oltre 4 miliardi di foto pubblicate e condivise dai propri utenti. Ognuno può caricare nuove immagini e commentare quelle degli altri utenti della community.
  • YouTube: piattaforma di condivisione video, permette agli utenti di inserire i propri filmati e diffonderli liberamente sulla rete, integrandoli all’interno del proprio blog. Circa 1 miliardo le visite al portale, ogni giorno.
  • MySpace: il più grande social network, permette agli iscritti di mostrare foto, far ascoltare ai visitatori la musica preferita, scrivere diari online e soprattutto aggregare tutti gli amici che frequentano il network.

Il Web 2.0 ed i suoi strumenti possono essere impiegati proficuamente sia in strategie di marketing, che nello sviluppo di soluzioni web/aziendali.

Gestione Documentale

11 nov 2010 ·

Content management

Un content management system, in acronimo CMS, letteralmente “sistema di gestione dei contenuti”, è uno strumento software installato su un server web studiato per facilitare la gestione dei contenuti di siti web, svincolando l’amministratore da conoscenze tecniche di programmazione Web.

Esistono CMS specializzati, cioè appositamente progettati per un tipo preciso di contenuti (un’enciclopedia on-line, un blog, un forum, ecc.) e CMS generici, che tendono ad essere più flessibili per consentire la pubblicazione di diversi tipi di contenuti.

Tecnicamente un CMS è un’applicazione lato server che si appoggia su un database preesistente per lo stoccaggio dei contenuti e suddivisa in due parti: la sezione di amministrazione (back end), che serve ad organizzare e supervisionare la produzione dei contenuti, e la sezione applicativa (front end), che l’utente web usa per fruire dei contenuti e delle applicazioni del sito. L’amministratore del CMS gestisce dal proprio terminale, tramite un pannello di interfaccia e controllo, i contenuti da inserire o modificare e invia i dati al database del server tramite protocollo FTP.

I CMS possono essere realizzati tramite programmazione in vari linguaggi web tra cui più comunemente in ASP, PHP, .NET; il tipo di linguaggio adoperato è indifferente a livello di funzionalità. Alcuni linguaggi rendono il CMS multipiattaforma, mentre altri lo rendono usufruibile solo su piattaforme proprietarie.

Document Management

Una considerevole parte delle attività aziendali oggigiorno si traduce spesso nella produzione, movimentazione e scambio di un’enorme quantità di documenti in formato cartaceo. Per questo motivo, la gestione degli archivi – il cosiddetto document management (gestione documentale) – determina elevati sprechi di tempo, problematiche di reperibilità, perdita di documenti e soprattutto necessità di reperimento di spazi utili adeguati.

Puntare oggi sulla “dematerializzazione“, cioé sull’archiviazione ottica e sulla trasformazione e conservazione digitale dei documenti consente – oggettivamente – alle imprese un concreto recupero in termini di efficienza e un effettivo risparmio sui costi.

I motivi per cui, la Digital 2B punta molto sull’offerta al Cliente di “dematerializzazione”, sull’archiviazione documentale e la gestione digitale dei documenti sono facilmente ed oggettivamente quantificabili:

  • Risparmio di spazio
  • Risparmio di carta
  • Risparmio sui costi di archiviazione
  • Minor tempo di ricerca
  • Trasmissione documenti
  • Aumento produttività del personale
  • Minori rischi di perdita accidentale dei dati
Pages:12»