Miglior antivirus gratis: quale scegliere?

8 gen 2011 · News ed Eventi

Se stai cercando il miglior antivirus per il tuo pc da scaricare gratis, devi tenere in considerazione diversi elementi come:

  • il livello di protezione che questi programmi riescono a dare
  • la frequenza degli aggiornamenti che vengono messi a disposizione, sia relativamente al software che in particolare al database delle firme dei virus che, se aggiornato con costanza da parte delle software house,
  • se riesce a garantire una adeguata protezione per il computer,
  • la presenza o meno di un firewall o di altri strumenti per la sicurezza del pc.

Ecco 5 antivirus da valutare se stai cercando un prodotto performante:

AVG ANTIVIRUS FREE EDITION 2011in versione gratuita offre protezione in tempo reale, anche durante la navigazione su internet. Uno strumento particolare consente all’utente di ricevere un’ottimale protezione durante l’uso quotidiano dei social network. AVG Antivirus effettua costantemente una scansione del disco fisso alla ricerca di minacce, attraverso un metodo “intelligente” che diventa più lento quando lavoriamo al pc e maggiormente attivo quando non utilizziamo il computer.

AVAST FREE ANTIVIRUS: è uno dei migliori programmi antivirus gratis da scaricare in italiano presenti al momento sulla rete e disponibili per il download. La versione gratuita del software consente di avere a disposizione anche un utile strumento informatico antispyware, capace quindi di individuare dei programmi malevoli che a volte possono sfuggire al controllo di altri software per la sicurezza informatica. Avast presenta un firewall, la protezione durante la navigazione sul web e un antispam nelle sue versioni a pagamento.

PANDA CLOUD ANTIVIRUS, è un ottimo servizio di protezione offerto da Panda Software in modo gratuito, che cerca di spostare tutte le risorse per il funzionamento del programma su internet, grazie alla tecnologia cloud. Anche questo prodotto per la sicurezza informatica riesce a garantire una grande protezione grazie agli strumenti che analizzano le attività effettuate sul pc in tempo reale e controllano che tutto sia sicuro tramite una connessione alla rete attiva.

COMODO INTERNET SECURITY è molto interessante per le caratteristiche che presenta. Il software è disponibile gratis in tre versioni, una che contiene il firewall, una con il solo programma antivirus e un’altra che comprende entrambi gli strumenti informatici.

AVIRA ANTIVIR: protegge il sistema operativo in tempo reale, grazie ad uno strumento di ricerca di virus, trojan, worm, dialer e programmi backdoor che analizza le cartelle del disco fisso costantemente. Quando viene rilevata una minaccia, il software per la sicurezza ci avvisa immediatamente durante il nostro lavoro al pc e ci consiglia su quale sia la migliore scelta da effettuare.

Tutti questi programmi sono molto utili per avere sempre una protezione adeguata e con costanza.

Ora non resta che scegliere il più adatto alle tue esigenze.

Business and Tech

MusicFrost, un software legale per ascoltare e scaricare mp3 gratis

30 dic 2010 · News ed Eventi

Servizio web per ascoltare canzoni online e scaricare mp3 gratis sul proprio computer, MusicFrost offre un software gratuito che permette di effettuare download musicali da un database contenente 10 milioni di mp3.

Utilizzare MusicFrost è davvero semplice: una volta installato e lanciato il software, basterà infatti scrivere sul motore di ricerca integrato il titolo della canzone cercata o il nome dell’artista che la esegue. A questo punto si potrà scegliere se ascoltare direttamente il brano online oppure se scaricarne l’mp3 da ascoltare in un secondo momento ogni volta che si vorrà su qualsiasi altro dispositivo.

Oltre a presentare un’interfaccia utente piuttosto semplice e una buona velocità in download per gli mp3, MusicFrost assicura la legalità del suo servizio web perché reperito da server di pubblico dominio. Ricordiamo, infine, che il software gratuito di MusicFrost è compatibile soltanto con ambienti Windows.

PianetaTech.it

Firefox 4 beta 3 disponibile per Android OS

23 dic 2010 · News ed Eventi

Mozilla ha pubblicato sul Android Market e sul proprio sito la terza beta di Firefox 4 Mobile, l’edizione per smartphone e tablet del suo popolare web browser attualmente in via di sviluppo per Windows, Linux e Mac OS.

Questa terza beta, consigliata per lo più ai curiosi che vogliono testare le caratteristiche del browser in quanto non considerata “completamente stabile”, porta con sà© miglioramenti nell’interfaccia e nel motore JavaScript, ereditato da quello utilizzato sui computer desktop.

La pubblicazione della versione finale di Firefox 4 Mobile è prevista per i primi mesi del 2011, probabilmente poco dopo il rilascio di Firefox 4 per computer. Agli utenti Android che volessero speriemntare questa beta è consigliato di rimuovere prima la versione precedente.

Per speriementare questo nuovo browser è sufficiente seguire i collegamenti per la versione Android sul Market ufficiale o per Maemo sul sito Mozilla.

PC World News

Skype non funziona, blackout mondiale

23 dic 2010 · News ed Eventi

Dal tardo pomeriggio di ieri 23 dicembre, la rete Skype sembra essere collassata. Gli utenti collegati gradualmente hanno visto il loro client disconnettersi, chi invece tentava di farlo restava in attesa per diversi minuti prima di vedere il proprio stato unicamente nella posizione Non in linea. A distanza di oltre 12 ore il problema sembra non essersi risolto.

Inizialmente Skype aveva pubblicato sul suo profilo @skype su Twitter alcuni aggiornamenti, poi scomparsi, e l’unica notizia al riguardo è presente sul blog The Big Blog della stessa azienda. Secondo quanto riportato da Peter Parkes sul blog, alcuni supernodi, necessari a mantenere attiva la rete Skype e l’interfaccia di collegamento alla rete telefonica tradizionale, sarebbero andati offline a causa di un problema che “affligge alcune versioni di Skype“. Una probabile vulnerabilità , quindi, alla base degli inconvenienti che hanno portato al blackout di queste ore.

Stando agli ultimi aggiornamenti, gli ingegneri di Skype stanno lavorando per creare nuovi supernodi e, fino ad allora, l’accesso alla rete sarà  difficoltosa se non impossibile. Il funzionamento è a singhiozzo ed è probabile che molti vostri amici e colleghi non riescano ad accedervi. àˆ probabile che nel corso della giornata le cose tornino alla normalità , ma si tratta comunque di un grosso inconveniente per l’azienda che proprio nei giorni scorsi aveva offerto un mese di chiamate gratuite verso una qualsiasi nazione del mondo (con il pagamento di un canone minimo a partire dal secondo mese) proprio in occasione delle festività  natalizie.

Aggiorneremo la notizia non appena Skype comunicherà  ufficialmente di aver risolto il problema.

PC World News

Messaggistica di Skype, Messeger e altri senza installare nessun programma? Imo.im è la soluzione!

22 dic 2010 · News ed Eventi

Mettiamo il caso che siate fuori casa per lavoro. Improvvisamente avete bisogno di avere la messaggistica di Skype, ma siete su un computer dell’azienda e non potete quindi avere il programma apposito. Che fare? La soluzione c’è, e si chiama imo.im! Questo sito web offre la possibilità  di connettersi ai circuiti di Skype, Windows Live Messenger, AIM, MySpace, Facebook, Yahoo!, Google Talk e Jabber senza installare nessun programma sul sistema.

Utilizzo del sito

Andando sul sito, vi troverete davanti ad una schermata come questa:

Imo 1.JPG

Come potete vedere, c’è una casella dove potete selezionare il tipo di account di messaggistica che volete usare, e due campi dove inserire l’username e la password.

In questo caso io mi connetterò con un account Windows Live. Una volta selezionato il tipo di account e inserite le credenziali, cliccando su Sign on apparirà  una schermata del genere:

Imo 2.JPG

Principalmente l’interfaccia offre due sezioni. In alto a destra potete gestire l’account, e cliccando su Accedi con più account potrete effettuare l’accesso con più account anche diversi contemporaneamente.

A destra, invece, troverete il campo con tutti i contatti, dove saranno segnalati con un iconcina verde quelli attualmente connessi, e con una rossa quelli offline. Potete pure aggiungere nuovi contatti alla lista, e, passando il mouse sopra un contatto, apparirà  una schermata dove potete eliminare, bloccare o rinominare quelli presenti.

Cliccando invece sopra il nome del contatto, apparirà  la schermata di chat:

Imo 3.JPG

E possibile vedere le precedenti conversazioni con l’utente selezionato, inviargli un file, effettuare una chiamata vocale o una videochiamata.

Per disconnettersi dall’account, basta abbandonare la pagina, o cliccare su Disconnetti in alto a sinistra.

Considerazioni

àˆ un sito web chesto usando da qualche tempo con soddisfazione, potendo avere tutti gli account di messaggistica con una sola pagina, senza dover installare programmi che appesantiscono il sistema.

Non ho avuto mai nessun problema con la chat, che si è rivelata molto veloce e stabile.

L’unica pecca è l’assenza delle emoticons, ma nel complesso, lo reputo un ottimo servizio.

» Imo.im

MegaLab.it – Articoli

Mp3 e hard-disk addio La musica va sulle nuvole

22 dic 2010 · News ed Eventi

Mentre Apple e Google si organizzano per offrire canzoni ovunque e su ogni dispositivo, alcuni servizi indipendenti permettono di portare il proprio catalogo “on the cloud”. E’ il futuro dell’intrattenimento musicale di IVAN FULCO

“IMMAGINA la musica di iTunes sulle nuvole” recita la tagline. Come dire, tutta la propria musica digitale salvata su un server remoto e accessibile in qualsiasi momento da un computer o da uno smartphone, a condizione di essere connessi in Rete. La promessa sembra firmata Apple, ma anche Google, entrambe impegnate in questi mesi in progetti volti a slegare la fruizione di musica dal binomio mp3-hard disk. In realtà  si tratta di un progetto “trasversale”, per iPhone e Android, chiamato mSpot.

Disponibile anche in Italia, mSpot richiede una semplice configurazione in tre passi. àˆ sufficiente installare il software sul proprio computer (PC o Mac), selezionare le cartelle iTunes da sincronizzare, poi attendere il caricamento sul server. Al termine, il proprio archivio musicale sarà  accessibile in tempo reale via browser, oppure da un dispositivo iOS o Android, per l’ascolto in streaming via rete Wi-Fi o 3G. In alternativa, i brani possono essere scaricati in locale su smartphone.

Offerta e qualità . Nella sua formula base, mSpot offre 2 GB di spazio gratuito, sufficienti per circa 800 brani. Il piano con abbonamento amplia invece le dimensioni a 40 GB, al costo di circa tre euro mensili. Le applicazioni per iPhone e Android, disponibili per accedere alla musica “on the cloud”, offrono tutte le funzionalità  chiave dei riproduttori musicali nativi. La qualità  dell’audio varia invece in base alle condizioni della rete. Provata con connessione Wi-Fi, la versione iPhone

garantisce un’ottima esperienza d’ascolto, mentre su rete 3G la qualità  dei brani cala decisamente, mentre aumentano i tempi di accesso.

mSpot non è una novità  dell’ultim’ora. Il servizio era già  operativo da giugno, per l’ascolto della musica via browser o su piattaforma Android. Solo pochi giorni fa, tuttavia, la società  californiana ha pubblicato la sua applicazione anche per iPhone, assicurandosi cosଠla copertura di oltre il 50% del mercato degli smartphone negli Stati Uniti.

In attesa di Apple. mSpot è solo l’avanguardia tecnologica di una rivoluzione che sta coinvolgendo molti altri competitor. In prima linea, nonostante manchi ancora un annuncio ufficiale, proprio Apple, che da tempo pianificherebbe di esportare le librerie musicali di iTunes sui propri server Internet. Secondo gli analisti, a questo progetto sarebbero orientati due recenti investimenti di Cupertino. Primo, l’acquisto della startup Lala, un servizio per lo streaming musicale rilevato un anno fa e chiuso nel giugno 2010, presumibilmente per sfruttare internamente il suo know-how. Secondo, la costruzione dell’immensa server farm del North Carolina: una piccola città  tecnologica che potrebbe diventare operativa già  in queste settimane, costata ad Apple circa un miliardo di dollari.

Nuvole creative. Gli investimenti miliardari di Apple non hanno tagliato fuori gli altri operatori, che stanno cercando di accedere al mercato proponendo soluzioni originali. Tra i diretti concorrenti di mSpot c’è MeCanto, un servizio che permette di caricare “on the cloud” la propria musica senza limiti di spazio. Il progetto ha tuttavia alcuni limiti tecnologici, come la compatibilità  del client con la sola piattaforma PC o l’impossibilità  di eseguire lo streaming verso iPhone a computer spento.

Il competitor più rilevante rimane in questo senso Spotify, un servizio a canone mensile per ascoltare la musica in streaming, selezionandola da un archivio di circa 10 milioni di brani. Un’idea che annulla il concetto di “libreria personale”, per creare un unico enorme database a cui tutti possano attingere. Per ragioni di traffico e legali, il servizio è però operativo solo in sette paesi europei, Italia esclusa. Nel nostro paese è invece disponibile Grooveshark, un sito che propone un modello di streaming simile a quello di Spotify, ma che non eguaglia la qualità  audio e dell’interfaccia del suo concorrente.

Condivisione privata. Libox, applicazione israeliana attiva dal giugno scorso, è stata invece la prima realtà  a proporre il concetto di “condivisione privata in rete sociale”. Dopo aver avviato il client sul proprio computer, il servizio permette di inserire nel proprio box qualsiasi contenuto multimediale, scegliendo con chi condividerlo nella propria rete di amici. In questo modo, musica e video possono essere riprodotti in streaming su PC, Mac o smartphone, a condizione che il computer “sorgente” sia operativo e connesso in Rete.

Un espediente tecnologico sfruttato anche da altre applicazioni, seppure in forma semplificata. Zumocast, ad esempio, permette solo lo streaming privato, dal proprio computer verso iPhone. PulpTunes è progettato invece per l’accesso alla propria libreria iTunes via web, una scelta che garantisce la compatibilità  con Windows, Mac OS, Linux o qualsiasi smartphone dotato di browser.

Il progetto della “cloud music”, allo stato attuale, rimane insomma una promessa per il futuro. Per trasferire la musica sulle nuvole, assicurando al contempo la qualità  necessaria, sono necessari investimenti e accordi commerciali fuori portata per molte società . Alla fine, forse solo Apple potrà  esaudire la sua stessa promessa.

Repubblica.it > Tecnologia

OpenOffice e il depistaggio di Oracle

20 dic 2010 · News ed Eventi

Comunicato da parte dell’Associazione PLIO: la suite per ufficio a pagamento OpenOffice 3.3 sorge dalle ceneri di StarOffice. OpenOffice.org è e rimarrà  software libero

Roma – “OpenOffice.org è e rimarrà  software libero”. Questo, in estrema sintesi, il messaggio diramato dall’Associazione Progetto Linguistico Italiano OpenOffice.org (PLIO), in merito al comunicato stampa che aveva annunciato il rilascio di OpenOffice 3.3 e CloudOffice 1.0.Le due suite per l’ufficio erano state lanciate da Oracle per l’imminente vendita attraverso la sua rete distributiva. Ma l’Associazione PLIO ci ha tenuto a puntualizzare: “La suite OpenOffice.org è e rimarrà  software libero, e in quanto tale può e potrà  essere distribuita e utilizzata per qualsiasi scopo a titolo gratuito, come previsto dalla licenza LGPLv3″.

Una precisazione a partire dalla decisione di Oracle di ribattezzare StarOffice in OpenOffice, decisione “assolutamente inopportuna” secondo l’Associazione PLIO. Che continuerà  a sostenere e promuovere OpenOffice.org e il software libero, comprese le altre suite per l’ufficio con licenza libera.

L’Associazione ha quindi invitato gli utenti di OOo a fare altrettanto. àˆ poi arrivata anche la conferma dell’annuncio della “disponibilità  di OpenOffice.org 3.3 con un comunicato stampa non appena la suite sarà  pronta per il download e l’installazione da parte di tutti gli utenti”.

Mauro Vecchio

Punto Informatico

vTiger CRM

12 nov 2010 ·

vTiger CRM è un software opensource facente parte della categoria dei software per il CRM (Customer Relationship Management – ovvero gestione delle relazioni con la clientela).

Il nome completo del software è vTiger CRM; il programma è sviluppato da AdventNet, software house indiano-statunitense, con sede operativa a Chennay (India).

vTiger CRM è un software molto ricco, composto da circa 20 moduli standard, che permettono di gestire tutto il ciclo della vendita, partendo da potenziali clienti e opportunità , alla gestione dei clienti acquisiti – con anche moduli specifici per preventivazione, ordini di vendita e fatture; e all’attività  di post-vendita (help desk).

vTiger CRM gira su architettura LAMP/WAMP, ovvero sfrutta il webserver Apache, è scritto in php (e javascript) e si appoggia a un database mysql.

àˆ un software con architettura client-server ed è web-based, ovvero dal lato utente non necessita dell’installazione di alcun programma, in quanto si utilizza un qualsiasi browser web (Firefox, Internet Explorer, …)

Le licenze sono quelle dei componenti software utilizzati.

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Sito Internet - Informatica a Marsala e Palermo in Sicilia

Il Cliente è la destinazione dell’attività  dell’azienda – Il Cliente è l’asset più importante per un’azienda.

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Sito Internet - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaInvestire nelle Relazioni con il Cliente significa investire nel futuro dell’azienda. Il processo finalizzato alla creazione ed al mantenimento delle relazioni con i clienti è identificato come Customer Relationship Management.

Il costo sostenuto per acquisire un nuovo cliente è di gran lunga superiore a quello necessario per realizzare nuove opportunità  sui clienti già  attivi.

Il Customer Relationship Management nasce con l’obiettivo di aiutare le aziende nella fidelizzazione dei clienti, col fine di realizzare nuove opportunità  intervenendo dove il cliente ha necessità  prevedibile e soddisfabili.

Fidelizzare il cliente significa conoscerlo, capire e prevederne i bisogni, capirne i tempi e rispondere alle sue segnalazioni.

Un cliente avrà  forti motivazioni per restare fedele, se ravvisa nel fornitore una significativa attenzione alla sua identità .

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Sito Internet - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaIl CRM è lo strumento che consente la gestione delle relazioni con i clienti, col fine di averne sempre presente la situazione, prevederne le necessità  ed in definitiva mantenere viva nel cliente, l’attenzione per l’azienda.

Il Customer Relationship Management si concretizza nella raccolta e nell’utilizzo del patrimonio di informazioni riguardanti i clienti, per creare strategie di marketing che sviluppino e sostengano relazioni desiderabili con essi.

vTiger CRM è lo strumento ideale per realizzare l’innovazione nei processi aziendali di gestione delle relazioni marketing e commerciali.

Per innovazione intendiamo il miglioramento sostanziale e repentino ottenuto attraverso una rilevante mutazione strutturale, funzionale e tecnologica, per un’ottimale gestione dell’intera Supply Chain.

Contattaci e prenota la tua demo personalizzata!

Joomla

12 nov 2010 ·

Joomla! è uno dei più famosi Sistemi di Gestione dei Contenuti (CMS).

La Digital 2B sceglie di inserirlo fra gli strumenti utilizzati perchè versatile, facile da utilizzare e perfetto per costruire siti Web, intranet ed extranet di Corporate, giornali, riviste e pubblicazioni on line, siti per e-commerce, siti web per organizzazioni no-profit, governative, scolastiche, associazioni, portali per community, siti web personali.

La Digital 2B ha utilizzato Joomla! per molti progetti e ne sfrutta al massimo le potenzialità. Ti fornisce un’applicazione che, una volta rilasciata, potrà essere gestita in autonomia, facilmente e, in caso di difficoltà, è possibile riferirsi alla community Joomla! molto viva e collaborativa, composta da designer, sviluppatori, gestori di sistemi, traduttori, editori ed utenti finali.

Larchitettura di Joomla! è costituita da quattro elementi che, combinati, consentono di creare con facilità la struttura del sito. Essi sono Componenti, le basi del sistema; Moduli, aggregazioni di componenti; Plug-in, per aggiungere funzionalità; Templates, per definire e personalizzare la grafica del sito.

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Sito Internet - Informatica a Marsala e Palermo in Sicilia

Software

12 nov 2010 ·

Esperienza e competenza per la realizzazione di soluzioni software enterprise

Digital 2B s.n.c. - Gestione documentale - Digitalizzazione documenti - Radio Streaming - Software - Sito Internet - Informatica a Marsala e Palermo in SiciliaLa Digital 2B può contare attualmente su un team di sviluppatori con anni di esperienza e con competenze continuamente condivise.

E’ costantemente in linea con l’evoluzione dell’ingegneria del software, per offrire ai propri clienti soluzioni sempre più innovative ed efficaci.

Con la consulenza di designer professionali, inoltre, gli aspetti grafici e di interazione utente sono curati nei minimi particolari, garantendo sempre un risultato esteticamente piacevole e di grande usabilità.

Nell’ambito della sua attività di sviluppo software la Digital 2B realizza:

  • Applicazioni Web complesse
  • Gestione di archivi ed albi professionali
  • Design e sviluppo di banche dati
  • Portali e-commerce
  • Sistemi di pagamento on line
  • Software fiscale
  • Software per l’ufficio del personale
Per ulteriori approfondimenti contatta il nostro Staff.
Pages:12»