Una manovra digitale da 43 miliardi

3 ott 2011 · News ed Eventi

C’è una manovra che potrebbe far risparmiare al Paese 43 miliardi di euro all’anno. Il Governo Italiano potrebbe attuarla portando a termine un serio programma di digitalizzazione della Pubblica amministrazione locale e centrale. I benefici per il sistema paese – un risparmio di 43 miliardi di euro sulla spesa corrente – sono stati quantificato da uno studio degli Osservatori del Politecnico di Milano che sarà pubblicato domani su Nòva24, il settimanale di ricerca e innovazione del Sole-24 Ore, in edicola ogni domenica insieme al quotidiano.

Liberare risorse. «La PA in Italia è in mezzo a due fuochi – spiega Alessandro Perego, Responsabile Scientifico Osservatori ICT&Management del Politecnico di Milano –. Una crescente richiesta di servizi – da parte dei cittadini e delle imprese – e una ridotta disponibilità di risorse. L’unico modo “ragionevole” per risolvere il paradosso consiste nell’aumentare la produttività delle risorse, in particolare del lavoro, attraverso l’innovazione di processo. I progetti di innovazione basati sulle nuove tecnologie – continua Perego – possono consentire di “liberare” risorse per decine di miliardi di euro, direttamente nella PA, e pari almeno al doppio nelle imprese e nei cittadini che interagiscono con la PA».

Tre livelli di risparmio. I ricercatori si sono concentrati su tre dimensioni di benefici che si potrebbero generare con la digitalizzazione della Pa: i risparmi sugli acquisti di beni e servizi, quelli generati da un aumento della produttività e quelli, indotti, a favore delle imprese. «Il massimo potenziale – spiega ancrora Perego – si ottiene quando le opportunità legate alle nuove tecnologie sono colte per promuovere contestualmente progetti di razionalizzazione e semplificazione, e non puramente di digitalizzazione di processi esistenti».

Domani, su Nòva24, voce per voce, i lettori potranno conoscere come sono stati quantificati i 43 miliardi di possibili risparmi sulla spesa corrente, generabili con una “manovra digitale” per la Pubblica amministrazione centrale e locale.

 

 

 

http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2011-10-01/manovra-digitale-miliardi-152206.shtml?uuid=Aasuk98D